In questo articolo si parla di:

Roma non è stata costruita in un giorno. E nemmeno la Rinascente. Dopo 11 anni di lavoro, vi presentiamo il nostro secondo Flagship Store”.

Rinascente presenta così il suo secondo punto vendita nella Capitale: un progetto costruito nel corso di 11 anni che dal 12 ottobre diventa realtà grazie a un investimento complessivo di 250 milioni di euro.

14mila metri quadrati su otto livelli (ciascuno dei quali firmati da un architetto diverso), sette vetrine, oltre 800 brand internazionali, con un affluenza prevista di circa otto milioni di visitatori l’anno per il nuovo store in via del Tritone.

«Non si tratta di un semplice grande magazzino, ma di un luogo d’incontro, un magnete per tutta la città su cui sono stati investiti 250 milioni di euro; 200 milioni li abbiano spesi direttamente, di cui 130 per l’acquisto dell’immobile, gli altri 50 milioni invece sono quelli investiti dalle aziende presenti» ha dichiarato il ceo di Rinascente Pier Luigi Cocchini.

Un’opera importante da ogni punto di vista, compreso quello storico-culturale dal momento che i lavori hanno portato alla luce anche un acquedotto romano edificato da Augusto nel 19 a.C., che è possibile visitare al piano -1.