In questo articolo si parla di:

Diesel strizza l’occhio al fenomeno del legit fake con una collezione irriverente ed autoironica che mette in evidenza i difetti intrinseci dei prodotti contraffatti, a partire dall’evidente refuso DEISEL sulla iconica Red Tab, vero leitmotiv della capsule. Richiamando alla mente l’odissea giudiziaria legata ai marchi Supreme NY e Supreme Italia, conclusasi – così pare – in favore dei primi, Diesel ha aperto uno store-bancarella su Canal Street a New York, in cui ha venduto al pubblico questi pezzi super limited, e riprendendo il tutto con telecamere nascoste. La cosa è diventata immediatamente virale e ha fatto il giro del mondo.

Insomma, Diesel genera un auto-meme per prendersi gioco a modo suo della contraffazione “Un marchio copia di Diesel che celebra quelli che ignorano lo status quo dello stile e indossano quello che vogliono. Questa collezione è per chi esce dai sentieri battuti per inseguire il proprio stile”.

La collezione è disponibile dal 13 Febbraio su diesel.com