In questo articolo si parla di:

Dopo essere stato eletto marchio più ricercato su Lyst nel 2017, Le buone notizie per Gucci non finiscono qui. I buoni risultati del quarto trimestre confermano che la griffe italiana ha registrato un aumento delle vendite pari al 45% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, cifre che dimostrano il ruolo di forza trainante del gruppo Kering, che segna il suo anno più redditizio di sempre.

I  grandi risultati di Kering sono in gran parte attribuibili al suo successo con i giovani, con marchi come Gucci, Balenciaga e Saint Laurent, che parlano tutti la lingua degli under 35.

A tal proposito, Jean-Marc Duplaix, Chief Financial Officer di Kering, spiega che il successo risiede soprattutto nella nuova generazione di designer su cui Gucci ha deciso di puntare, dotati di una visione più globale. A risultare vincente nell’anno appena concluso, anche la scelta di avvalersi della consulenza di un “comitato ombra” di millennials per cogliere al meglio l’evolversi delle tendenze rilevanti per questo segmento di mercato.