In questo articolo si parla di:

Tempo di bilanci per tutti.

Hugo Boss comunica di aver chiuso il 2017 sopra ogni previsione, con le vendite in crescita del 5% nel quarto trimestre che toccano i 735 milioni di euro, superando la stima di 732 milioni previsti dal consensus Thomson Reuters. Le vendite raggiungono i 2,7 miliardi di euro, in aumento del 3%. L’azienda, che pubblicherà poi i risultati completi dell’esercizio 2017 e le stime per il 2018 il prossimo 8 marzo, ha anticipato che l’ebitda, nei 12 mesi, dovrebbe mantenersi stabile rispetto valori del 2016 (intorno ai 493 milioni).

Volge invece al termine dopo cinque anni la collaborazione tra Jason Wu e Hugo Boss, alla guida creativa della divisione femminile di lusso della griffe, e la griffe stessa.

Wu nel frattempo continuerà a portare avanti il suo brand omonimo, la cui collezione A/I 2018-19 ha sfilato venerdì scorso a New York durante la  fashion week.

La separazione, comunica il CEO Mark Langer, è la prima conseguenza della scelta di Hugo Boss di concentrarsi sull’abbigliamento maschile di fascia premium a scapito del segmento lusso.