In questo articolo si parla di:

Un ritorno importante nella capitale per Sergio Rossi, che prosegue nel suo percorso di riscoperta e attualizzazione dell’estetica in linea con la nuova direzione del brand.

All’interno del concept realizzato dall’architetto Marco Costanzi, Cristina Celestino disegna per Sergio Rossi un interno e una collezione di arredi ispirati da una profonda ricerca sulle radici dello storico marchio e sul nuovo corso di sr1.

L’iconica scarpa Sergio Rossi diventa un oggetto da analizzare, ammirare e collezionare. Eleganza, femminilità ed artigianalità si amalgamano e si fondono in un nuovo design che rispecchia la nuova immagine del brand calzaturiero.

“Due anni fa abbiamo iniziato un’entusiasmante sfida dedicata al rilancio di Sergio Rossi. Siamo orgogliosi di questo ritorno a Roma che rappresenta un passo fondamentale per la storia di Sergio Rossi nella nostra Capitale. Il nuovo store concept racconta a pieno l’identità del brand, l’atmosfera è armoniosa ed elegante e possiamo finalmente dare il giusto spazio e la giusta visibilità alle nostre collezioni in un ambiente che enfatizza femminilità e bellezza. Con l’apertura del nuovo store di Roma, i refurbishment di Milano e Parigi anche l’Europa può ora respirare la nuova immagine di Sergio Rossi” commenta Riccardo Sciutto, Sergio Rossi Group Ceo.

I materiali e le lavorazioni degli arredi richiamano la storia dell’azienda: in primis la lavorazione artigianale della pelle di altissima qualità, il nabuk ma anche i metalli galvanizzati oro rosa. Tutti riferimenti legati indissolubilmente al marchio, come il tema dell’opanca, i piedini degli imbottiti che richiamano il tacco sr1, il nabuk che fascia ed avvolge il telaio delle specchiere.