In questo articolo si parla di:
23 Marzo 2018

L’app di secondhand Depop aprirà uno store a Milano nel 2019. A dichiararlo è proprio il fondatore dell’azienda britannica Simon Beckerman, che ha annunciato le aperture imminenti di altri punti vendita ‘fisici’. Ieri, è stata la volta di Silver Lake in Los Angeles, mentre in primavera toccherà a New York e poi a Londra. Il prossimo anno, come detto, sarà la volta di Milano e a seguire, si valuteranno altri spot nelle città in cui l’app viene più utilizzata.

Cosa conterranno concretamente gli store? Si parla di una selezione dei capi dei venditori locali più popolari sulla app, insieme ad articoli di altri utenti i cui oggetti rispetteranno gli standard di Depop. Il focus sarà principalmente sul vintage e sui pezzi unici, e gli spazi ospiteranno anche incontri ed eventie set fotografici per coinvolgere e fidelizzare la community.

Depop dal 2011, anno della sua fondazione, ha ricevuto 42,5 milioni di dollari di investimenti e, nel 2017, ha fatturato 230 milioni di dollari, grazie soprattutto a un incremento dei ricavi del 130% negli Usa. Questa è la logica conseguenza del vero e proprio momento d’oro del secondhand, come dimostrano i dati di mercato: solamente nell’anno 2016 consumatori hanno speso 18 miliardi di dollari nella categoria, cifra che dovrebbe quasi raddoppiare nel 2021.