In questo articolo si parla di:
Stella McCartney-Kering: è divorzio

Dopo molte speculazioni sul futuro di Stella McCartney con la casa madre francese Kering, entrambe le parti hanno finalmente rilasciato una dichiarazione congiunta confermando che Kering venderà la sua quota del 50% in Stella McCartney Ltd alla stessa McCartney, una mossa che ora le dà la completa proprietà del suo omonimo marchio .

Francois Henri-Pinault, Presidente e CEO di Kering, ha dichiarato che questo è il momento giusto per McCartney per portare la sua company nella fase successiva: “Sono estremamente orgoglioso di ciò che Kering e Stella McCartney hanno realizzato insieme dal 2001. Vorrei ringraziare Stella e il suo team con tutto il cuore per tutto ciò che hanno portato a Kering – che va ben oltre gli affari”.

McCartney, da parte sua, ha espresso la sua gratitudine verso Francois e il gruppo Kering per tutto ciò che hanno costruito insieme negli ultimi 17 anni. “È il momento giusto per acquisire il pieno controllo dell’azienda che porta il mio nome: questa opportunità rappresenta una decisione patrimoniale fondamentale per me”, osserva. “Attendo con ansia il prossimo capitolo della mia vita e ciò che questo marchio e il nostro team possono ottenere in futuro.”

Kering collaborerà con McCartney per garantire al marchio un processo di transizione agevole. Secondo un report, la società di consulenza strategica londinese Javelin avrà il compito di aiutare a riorganizzare e creare un progetto coerente con la nuova attività di McCartney. McCartney continuerà a far parte del consiglio della Kering Foundation e continuerà a collaborarvi nel campo della moda sostenibile.

Le ragioni esatte della divisione non sono state esplicitamente dichiarate. La mossa arriva dopo che Kering ha recentemente annunciato che avrebbe staccato il marchio tedesco di abbigliamento sportivo Puma nel tentativo di concentrarsi sulla sua scuderia di marchi di lusso puri. Kering, proprietaria anche Bottega Veneta e Alexander McQueen, sta nell’ultimo anno ha mostrato una crescita record. La società ha registrato vendite per 15,5 miliardi di euro nel 2017, con un aumento del 25% rispetto all’anno precedente. Gli affari di Stella McCartney non sono stati individuati come una crescita trainante per l’azienda, a differenza dei marchi principali Gucci, YSL e Balenciaga.