In questo articolo si parla di:
Apre Tenoha, il primo Japanese box a Milano

Fresco di apertura in via Vigevano è Tenoha Milano, il primo spazio polifunzionale dove si respira l’atmosfera della cultura giapponese contemporanea. Un luogo che non c’era, un posto da scoprire, una realtà in continua evoluzione in cui le persone si incontrano e si confrontano. Il denominatore comune è la versatilità: Tenoha è al contempo un lifestyle store, un ristorante, uno spazio di co-working oltre a un ambiente destinato ad eventi o progetti pop-up.
Attraverso tutti questi elementi vuole raccontare l’essenza del Giappone contemporaneo evidenziandone le caratteristiche e i trend attuali. L’obiettivo è fare in modo che lo spirito nipponico metta naturalmente le sue radici e si stabilisca a Milano. L’idea nasce sul concept di Tenoha Daikanyama, fondato nel 2014 a Tokyo con l’intento speculare di portare la cultura italiana in Giappone.

Collocato all’interno di un ex edificio industriale degli anni Trenta, il progetto di ristrutturazione è stato curato dallo studio di architettura milanese Park Associati. Con una superficie di 2.500 mq, si articola lungo uno spazio illuminato da quattro grandi vetrine che affacciano su via Vigevano destinato alla parte retail, mentre la parte interna ospita le aree polivalenti e il cortile centrale che diviene il fulcro attorno al quale gravitano le sue diverse funzioni.

Lo store propone una vasta gamma di articoli tutti made in Japan, dal design semplice ma distintivo. Una selezione secondo i principi dell’estetica giapponese che comprende accessori per la casa, cancelleria, tableware e un’accurata selezione di prodotti gastronomici.
Il ristorante e la caffetteria offrono una cucina giapponese che integra gli aspetti tipici della tradizione culinaria e dell’arte dell’ospitalità -omotenashi- agli usi e costumi italiani: dal pranzo alla cena, con particolare attenzione al momento dell’aperitivo.
Ma Tenoha vuole essere inoltre un luogo di incontro per la community creativa urbana, grazie agli spazi dedicati allo share office e al co-working: estesi su una superficie di 430mq, rappresentano una delle peculiarità più interessanti del progetto. I visitatori avranno la possibilità di lavorare, organizzare riunioni, incontrare professionisti, attivare opportunità di business, approfittare di momenti di relax in un luogo piacevole.
Insomma, tendere le mani a chi si lascia coinvolgere, dare vita ogni giorno nuove sinergie e possibilità di interazione. Creare qualcosa che possa arricchire la quotidianità di chi vorrà vivere lo spazio per come è stato concepito e realizzato: qualcosa di nuovo, familiare, innovativo e confortevole.