In questo articolo si parla di:
Al Taschen store di 3

Il Taschen Store di Milano è lieto di annunciare l’apertura di The Flamboyant Life and Forbidden Art of George Quaintance, la prima mostra in Italia di questo artista statunitense, pioniere dell’estetica gay e principale esponente del corpo maschile degli anni ’40 e inizio ’50.

George Quaintance (1902-1957), artista precursore dei suoi tempi, ha intrapreso diverse carriere di successo. È stato ballerino, parrucchiere, scenografo, fotografo, illustratore di copertine di riviste, e soprattutto, il physique artist più famoso del periodo. In un’era precedente i moti di Stonewall, la rivoluzione sessuale, i diritti dei gay e la crisi dell’Aids, Quaintance e la sua arte erotica vivevano ai limiti della legalità. Le sue opere, finemente dipinte e raffiguranti scene ambientate in epoche e paesaggi diversi, come il selvaggio far West, l’antica Grecia o la Spagna dei matador, sono versioni idealizzate in cui uomini nudi o seminudi, si ritrovano in situazioni di intimo cameratismo.

Settant’anni dopo, i nove dipinti su tela in mostra a Milano sono stati tratti dall’omonima mostra inaugurale svoltasi alla Taschen Gallery di Los Angeles nel 2015 per introdurre il fantastico mondo maschile a colori creato da Quaintance, popolato da Latin lovers, vigorosi cowboy e scultorei rancheros. Fino ad oggi, le sue opere sono state vendute privatamente per cifre segrete, e raramente presentate alle aste.

L’opening party dell’esposizione è fissato per venerdì 20 aprile, dalle 19.00 alle 22.00 presso il Taschen Store in Via Meravigli 17, con il live di Michelangelo Zampolli & Lars Cullin e il DJ Set di Riva, che ha appena pubblicato un mixtape in esclusiva per Posermag.com. RSVP qui.