In questo articolo si parla di:

Candiani Denim celebra il suo 80esimo anniversario.

L’azienda, che ha sede nel Parco del Ticino, è conosciuta al mondo come “The greenest mill in the blue world”, grazie alla continua ricerca tecnologica e produttiva in chiave sostenibile.

Per celebrare questo storico traguardo Candiani Denim ha ideato la tela più sostenibile mai prodotta in precedenza. Il Re-Gen Denim è composta per il 50% da Refibra e per il 50% da fibra riciclata. Tutti i filati sono quindi di materiale rigenerato e permettono di non utilizzare cotone fresco.

La sua peculiarità risiede altresì nell’utilizzo della tecnologia Kitotex, il brevetto internazionale che utilizza il Chitosano, una sostanza di origine naturale, atossica, biocompatibile e biodegradabile, ottenuta dallo scheletro dei crostacei. L’innovativo procedimento consente di ridurre i consumi fino al 30% di energia, 50% d’acqua e 70% di agenti chimici, oltre alla non immissione di CO2 e alla totale eliminazione dell’alcool polivinilico (PVA), sostanza definibile come plastica disciolta, quindi invisibile, che ogni giorno inesorabilmente si accumula e viene dispersa nell’ambiente marino e tutt’ora ampiamente utilizzata nel comparto tessile a livello mondiale.

Re-Gen Denim, l’Anniversary Fabric di Candiani Denim, utilizza infine un’ulteriore tecnologia made in Candiani nata in chiave sostenibile e denominata Indigo Juice. Una tecnica di tintura che riduce notevolmente il consumo di acqua, prodotti chimici ed energia nel processo di produzione e di lavaggio del jeans. L’Indigo Juice permette una tintura superficiale del filato e questo consente di effettuare successive lavorazioni sul denim a basso impatto ambientale.