In questo articolo si parla di:
26 Giugno 2018

A vent’anni esatti dall’ ultima esperienza nel mercato NBA, Puma ha annunciato ufficialmente il ritorno della sua divisione basketball a partire dall’inizio della prossima stagione NBA in autunno.

Per celebrare l’avvenimento, oltre alla firma di contratti di endorsement esclusivo con tre dei migliori prospetti scelti all’ultimo NBA Draft (Deandre Ayton, Marvin Bagley III e Zahire Smith) e la firma ad un lifetime contract della leggenda Walt “Clyde” Frazier, Puma ha annunciato anche di aver siglato un accordo con Jay Z, al quale è stato dato il ruolo di direttore creativo della divisione basketball.

Shawn Carter (vero nome di Jay Z) non è soltanto una delle figure più celebri ed influenti nel mondo della musica Hip Hop ma anche un noto uomo d’affari: proprietario di minoranza dei Brooklyn Nets, proprietario della piattaforma di streaming musicale Tidal e fondatore di Roc Nation e della sua divisone Roc Nation Sports, con cui gestisce la procura sportiva di star mondiali del calibro di Kevin Durant, Victor Cruz, Robinson Cano e Romelu Lukaku.

Proprio Roc Nation Sports è tra i partner di Puma per il rilancio di Puma Basketball che, come detto, è assente dai parquet NBA da vent’anni, ovvero dall’ultimo contratto firmato nel 1998 con Vince Carter (endorsement della durata di dieci anni rescisso soltanto dopo due stagioni).

Jay Z ha assunto un ruolo di direzione creativa già in passato durante il suo periodo di collaborazione con Reebok per la “S.Carter Line”, vedremo se l’imponenza della sua figura potrà contribuire a rendere Puma un top player in un ambiente come la pallacanestro in cui, viste anche le esperienze passate, si presenta da outsider.