In questo articolo si parla di:

Primi bilanci per SUPER, il salone prêt-à-porter di Pitti Immagine giunto alla sua tredicesima edizione, che ha portato l’attenzione di tutti dal 22 al 25 febbraio sul distretto di via Tortona.

108 i brand internazionali presenti per il salone autunno-inverno 2019-2020, con una grande partecipazione dei buyer che dovrebbero aver toccato quota 5.700 presenze, in crescita del 21% rispetto al precedente evento dello scorso anno.

Crescita sia per i buyer italiani, sia per quelli esteri che rappresentano circa un quinto delle presenze totali, con rappresentanti da oltre cinquanta paesi: in crescita Giappone, Francia, Germania e Svizzera.

Agostino Poletot, Direttore Generale di Pitti Immagine, ha dichiarato: “Super conferma le sue caratteristiche vincenti e raccoglie gli apprezzamenti dei buyer arrivati a Milano e delle aziende partecipanti. Quattro giorni di lavoro intenso in un’atmosfera stimolante, pensata per offrire al pubblico un’esperienza di prodotto moda e una segmentazione molto precise. I feedback sul lavoro attento di selezione sono stati unanimi: sul bilanciamento tra aziende di riferimento per qualità di prodotto, brand forti nel mondo delle collezioni capsule, accanto agli accessori più creativi e ai giovani designer, come quelli arrivati dal Sud America per il progetto Super Talents in collaborazione con Vogue Italia e Vogue Talents, i designer armeni in collaborazione con la Fashion & Design Chamber of Armenia, e la partecipazione speciale di Stand, tra i più acclamati brand emergenti della moda scandinava. Siamo consapevoli che lo scenario del retail moda è in grande evoluzione e sta vivendo un momento complesso, sia in Italia che all’estero, e per questo vogliamo che Super sia sempre di più un appuntamento buyer oriented, capace di presentare idee e prodotti stimolanti. Anche la location fa la sua parte, in un’area ormai diventata punto di riferimento per le presentazioni moda a Milano”.