Saranno disponibili a partire dal prossimo settembre i nuovi orologi di Vincent Bérard, entrato nell’ambito di Timex Group Luxury Division nel 2006. Saranno caratterizzati da un’anima green.

La gamma è composta da segnatempo che impiegano solo movimenti meccanici di fabbricazione svizzera, evitando l’uso di batterie, e utilizzano materiali riciclati o ecocompatibili. Il concetto green è enfatizzato visivamente dal rotore personalizzato color verde bosco, visibile dal fondello, e dalla lancetta dei secondi, anch’essa verde, presente su tutti i modelli.

Il rispetto dell’ambiente è dato anche dai cinturini intercambiabili, realizzati in tessuto derivato da bottiglie di PET riciclato, pelle vintage conciata al vegetale o Nuo, un materiale brevettato ottenuto da sottili fogli di legno incisi al laser.

L’anima green di Vincent Bérard si tradurrà in un’importante iniziativa. Grazie alla collaborazione con Treedom, una società benefit che sostiene progetti agroforestali nel mondo, verrà infatti piantato un albero per ogni orologio venduto.

“La sostenibilità aggiunge capitale emotivo al valore dell’orologio ed è diventata un indicatore chiave di status agli occhi dei consumatori di oggi. La nostra proposta si rivolge al «positive green», il businessman sensibile all’impatto ambientale e in cerca di nuovi brand per distinguersi ed esprimere la propria personalità”, ha dichiarato Paolo Marai, presidente e ceo di Timex Group Luxury Division.

Gli orologi Vincent Bérard, impermeabili fino a 100 metri, sono tutti dotati di corona a vite e cristallo zaffiro.