In questo articolo si parla di:
19 Marzo 2019

Febe presenta la collezione zero, una rivisitazione contemporanea e sofisticata – disegnata dal direttore creativo Antonio Bandini Conti – della salopette, una delle icone indiscusse della storia del costume del Novecento. La pettorina, la protagonista del neonato marchio fondato dall’imprenditore Alessandro Dell’Aquila, viene reinterpretata ma senza che i suoi valori di autenticità e libertà vengano meno.

«Ho subito accettato la sfida di trasformare un prodotto che nasce come un pragmatico indumento da lavoro in un capo femminile elegante, versatile, perché ha in sé una grande carica positiva», spiega Bandini Conti. «Nessuno resta indifferente ad una salopette e al suo bagaglio di storia, ha un’energia fresca e divertente, che con Febe diventa sofisticata, up-to-date»

A ispirare questa creazione sono i costumi tradizionali delle popolazioni delle Ande in Sud America, elaborati in una potente commistione tra modernità e folklore. A livello cromatico, a farla da padrone sono il rosso intenso, l’ocra dorato e il blu pavone, in tinte unite a contrasto, oppure mescolati insieme per creare maxi-geometrie all-over. Per quanto riguarda i materiali, sono stati utilizzati il cotone, l’eco-pelle, il cady e la duchesse.

 

Le shapes delle salopette alternano i modelli più accostati alla figura con effetto simil-bustier, a linee più scivolate e morbide, che all’occorrenza possono essere bloccate in vita da una fusciacca coordinata. Oppure evolvono in declinazioni più essenziali, con delle semplici bretelle staccabili in vita. Mentre la variante da gran sera guadagna scenografiche ruches che arricchiscono la schiena e lo scollo. E le pettorine sono foderate e stampate all’interno nei modelli in cui possono essere calate, rovesciandosi sul davanti.

 

Febe, che si presenta al mercato attraverso una attenta distribuzione wholesale, a partire dal 2020 potrà contare anche su una struttura di online shopping operativa a partire dal 2020, con l’obiettivo di raggiungere i 5 milioni di euro di fatturato entro i primi tre anni.