In questo articolo si parla di:

Il Salone del Mobile di Milano afferma la sua importanza a livello internazionale grazie anche al debutto di un colosso come Google che, dal 9 al 14 aprile sarà ospite allo Spazio Maiocchi con Google – A space for Being: Exploring Design’s Impact on Our Biology.

L’installazione di Google avrà come protagonisti i visitatori. Grazie a un sistema di sensori indossabili e telecamere l’ambientazione potrà misurare le reazioni del pubblico ai diversi allestimenti curati da Suchi Reddy con i mobili della linea Muuto: il feedback principale sarà quello espresso dal nostro corpo.

Ogni visitatore potrà trascorrere cinque minuti in ogni stanza, tempo in cui l’algoritmo generato dagli ingegneri di Google potrà calcolare il reale livello di apprezzamento per l’ambiente circostante.

In un periodo in cui tecnologie simili sono al centro del celebre progetto di Amazon per la realizzazione di “negozi senza personale”, Google fa un ulteriore passo nel futuro portando questi tool nel mondo degli showroom.