In questo articolo si parla di:

Wushu, brand di sneaker nato nel 1985 grazie ai fratelli Lorini, maestri e campioni italiani di arti marziali orientali, si presenta a Pitti con un rinnovato spirito, grazie all’acquisizione – nel 2018 – da parte del Gruppo Blackboard di Mauro Diliddo. Che ha deciso di ereditare la storia ed i valori del brand, da sempre legati a doppio filo alle arti marziali. Sono due i nuovi modelli di sneaker presentati, entrambi rivolti a un mercato internazionale.

Le Tiantan e le Master, questi i nomi delle due novità di prodotto, sono delle fashion sneaker proposte in un range colori estremamente ampio, che presentano rispettivamente 18 e 26 diversi make up nella SS 20. Ad oggi Wushu è presente in più di 600 store multibrand in tutto il mondo con una distribuzione qualitativa e consistente in Italia, con più di 350 punti vendita. Dopo i consensi ottenuti in Spagna, Portogallo, Francia, UK e Giappone, si sono venute a creare prospettive di sviluppo in Germania, Paesi Bassi, Scandinavia, USA, Russia, Cina e Korea.

Wushu è presente a Pitti Uomo presso il padiglione I-Play.