In questo articolo si parla di:

LVMH, il colosso francese che controlla tra gli altri la maison Louis Vuitton, sarebbe interessato ad ampliare i propri spazi in via Monte Napoleone a Milano, da sempre una delle vie della moda più celebri del mondo.

Secondo quanto riportato da il Sole 24 Ore, il progetto immobiliare di LVMH non prevede più il solo ampliamento del negozio Louis Vuitton andando a occupare gli spazi ora utilizzati da Giorgio Armani, ma l’intera acquisizione del palazzo sito al numero 2 della via.

Il giornale finanziario riporta come l’operazione segnerebbe un nuovo record per gli affitti milanesi, con una stima che si aggira attorno ai 24 milioni di euro annui per ottomila metri quadrati di spazio.

L’edificio, che ospita le boutique sia di Vuitton che di Bulgari (entrambe di proprietà LVMH), è di proprietà della famiglia Babbini attraverso la società Bacamul che controlla, tra gli altri, il JK Place di Firenze, il Borgo dei Conti di Perugia e l’hotel Londra di Venezia.