10 Ottobre 2019

10 ottobre 2019 – “Il matrimonio infantile è una pratica che deve essere relegata alla storia” ha dichiatato Yasmeen Hassan, global executive director di Equality Now. In occasione della giornata internazionale delle bambine e delle ragazze, celebrata in tutto il mondo l’undici ottobre, Gucci lancia, attraverso Chime for change, la campagna di sensibilizzazione #letgirlsdream. In collaborazione con Sharmeen Obaid-Chinoy, regista vincitrice di due premi Oscar, viene realizzato Sitara, il cortometraggio animato che ha come protagonista Pari. Giovane donna il cui sogno di diventare pilota viene infranto quando è costretta a sposarsi. Una storia che riecheggia in 12 milioni di ragazze ogni anno, in ogni parte del mondo, costringendole nel ruolo di spose bambine.

“Bambine e ragazze in tutto il mondo devono ancora superare ostacoli enormi per realizzare i loro sogni”, ha affermato la regista Sharmeen Obaid-Chinoy. “Sitara incarna questa lotta. È la storia di Pari, una ragazzina che sogna di diventare pilota e il cui sogno viene calpestato. È una storia sugli ostacoli imposti dalla famiglia e sull’impatto della cultura patriarcale. Per me Sitara è più che un film, è un movimento che vogliamo lanciare in tutto il mondo, che incoraggi i genitori a investire nei sogni delle loro figlie, liberandole dai vincoli del matrimonio infantile”.

Tramite il sito online letgirlsdream.org e #letgirlsdream, in collaborazione con Equality Now e Girls Not Brides, la global community è incoraggiata a condividere i propri sogni e a far pressione per  contribuire ad abbattere le barriere che impediscono a moltissime ragazze e donne di realizzare i propri sogni. “Questa pratica viola i diritti umani delle ragazze, aumenta le loro vulnerabilità e limita il loro potenziale. I governi devono applicare le leggi contro il matrimonio infantile. Tutti noi dobbiamo unirci contro questa pratica. Sono contenta che Chime for change abbia sostenuto questa campagna” conclude Hassan.