In questo articolo si parla di:
15 Ottobre 2019

15 ottobre 2019 – Etico e precursore dell’impegno verso la sostenibilità ambientale, il brand LEVI’S, colosso del mondo denim, si rende player attivo con gli iconici waterless –trucker e jeans- al fine di promuovere la responsabilità ambientale anche nei giovani progettisti del futuro.

Collezioni, quelle waterless, che combinano stile e sostenibilità senza scendere a compromessi, utilizzando quantità estremamente ridotte di acqua. Il brand ha saputo innovare il processo produttivo identificando una metodologia di confezionamento sostenibile: nel 2018 ha realizzato il 67% dei suoi capi con la tecnologia waterless, facendo risparmiare il consumo di oltre tre miliardi di litri di acqua. Un progetto, quello proposto dall’azienda nata in Nevada e oggi dallo sguardo internazionale, che ha inizio nel 1992 quando viene lanciato il primo standard di gestione e smaltimento delle acque di lavorazione.

Il brand ha scelto di condividere questo processo produttivo con tutte le industrie del settore, al fine di promuovere e diffondere la cultura della produzione sostenibile da parte di tutti gli operatori con l’obiettivo, entro il 2020, di realizzare l’80% dei suoi capi utilizzando esclusivamente il processo waterless.