In questo articolo si parla di:

16 ottobre 2019 – Guggi Grip, nuovo orologio della storica maison italiana, è nato dalla collaborazione tra skateboarder e artisti provenienti da diverse città del mondo, che hanno voluto condividere le loro storie personali. Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci, è da tempo affascinato dalla comunità degli skateboarder, sempre autenticamente inclusiva, capace di accogliere la diversità e radicale. Così si spiega questo progetto collaborativo. Grip, un modello unisex ispirato dal griptape che gli skater usano sulle loro tavole, si avvolge con fermezza attorno al polso.

Questo progetto è di fatto un’esplorazione visiva delle comunità skateboarding e di quelle ad esse collegate a livello globale, e coinvolge partecipanti di ogni età e genere. Molti di loro indossano l’orologio Grip, che con il suo design unisce charme senza tempo e stile prettamente contemporaneo. Gli skater, i loro amici e le loro famiglie vengono ripresi e ritratti in azione e nei momenti di relax. Il risultato finale comprende immagini, artwork e video che formano un ritratto gioioso di azione, creatività, inclusione, socialità e subcultura. Le città rappresentate in questo progetto sono Londra, Parigi, Roma, Tokyo, New York, Shanghai e Seoul.

Tra i collaboratori figura il progetto per skater queer Unity, un gruppo californiano fondato dall’artista Jeffrey Cheung e da Gabriel Ramirez nel 2017. Unity organizza raduni mensili in tutto il mondo e le immagini parte del progetto dedicato al Grip mostrano nello specifico il raduno che si è svolto a Parigi. Inoltre, Clémentine Schneidermann, fotografa francese residente in Galles, ritrae un cast di skater su tipici sfondi londinesi, mentre lo skater newyorkese Tyler Blue Golden è il protagonista delle immagini riprese del fotografo Noah Dillon, che vive a Los Angeles. Altri progetti ritraggono coppie di giovani skater cinesi e un gruppo di ragazze skater di Seoul, insieme alle loro famiglie. A Tokyo, lo skater giapponese Shinpei Ueno è stato ritratto insieme ai suoi amici artisti e musicisti. Infine, a Roma, il fotografo Niccolò Berretta immortala un gruppo di skater italiani. Tra loro, Orlando Miani, l’artista e skater protagonista della campagna Cruise 2020.

Per celebrare la collaborazione, Gucci ha presentato un nuovo ArtWall, dedicato all’orologio Grip, a poca distanza dalla famosa Brick Lane nell’East End di Londra. Il muro è decorato da un’illustrazione dell’artista, designer e art director britannico Kieron Livingstone, che ha unito elementi grafici e codici distintivi della maison nel suo stile estroso.

Gucci Grip e lo spirito dello skateboarding sono protagonisti anche del terzo gioco che si aggiunge al Gucci Arcade, la nuova sezione dell’app Gucci, che consente agli utenti di giocare con i personaggi della maison, ispirati ai videogiochi vintage.

#GucciGrip