In questo articolo si parla di:
15 Novembre 2019

15 novembre 2019 – Pitti Immagine Uomo rinnova la collaborazione con i player più importanti del menswear e del lifestyle. A Firenze dal 7 al 10 gennaio 2020, verranno inaugurati momenti di scoperta e confronto. Un’esperienza, quella toscana, capace di svelare le tendenze della prossima stagione e, al contempo, offrire input per capire in anteprima strategie e sfide del retail globale.

L’edizione invernale del salone si colora di progetti speciali provenienti dal panorama fashion che differiscono per creatività, rispetto della tradizione e sguardo rivolto al futuro. Quest’edizione beneficia del contributo speciale del Ministero dello Sviluppo Economico e Agenzia ICE, a sostegno delle fiere e del made in Italy.

Sono 1203 marchi che parteciperanno alla kermesse, di cui il 45% sono legati ai mercati esteri. Tra nuovi nomi e rientri la cifra si attesta a 265 realtà.

Il tema di quest’anno tratta di bandiere. Un rettangolo di stoffa, un intarsio di linee e colori: la bandiera di Pitti Immagine sventola nello scatto realizzato dal fotografo reporter Franco Pagetti. Tessuti in movimento come quelli degli abiti che portiamo e che come gli abiti sono simboli mobili di identità, di appartenenza, di pensiero e sentimento. La bandiera non è mai un tessuto muto, suscita emozioni perché parla secondo messaggi universali. “Pitti è come le Nazioni Unite della moda, dove ogni brand ha la propria bandiera, ma anche dove ognuno di noi può farsi bandiera di sè stesso”, ha dichiarato Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine.

Gli special guest

Per quest’edizione Jil Sander sarà il guest designer così come Stefano Pilati sarà lo special guest con la sua label indipendente Random Identities. L’unisex Telfar lo special project. Pitti Immagine celebra i 75 anni di Brioni con un evento speciale a Firenze. L’evento, curato da Olivier Saillard, presenterà la nuova collezione collezione autunno-inverno 2020 in una celebrazione della storia del marchio.

I debutti, gli highlights e le anteprime a quest’edizione:

_ Herno e Herno Laminar presenteranno la loro identità e le nuove collezioni in uno spazio espositivo di 400 mq nel Teatrino Lorenese;

_ Closed x Nigel Cabourn  uniscono le visioni creative;

_ Falke, celebra il 125esimo anniversario con una presentazione speciale in onore della propria storia che si proietta al futuro;

_ Sergio Rossi partecipa per la prima volta a Pitti Uomo 97 per il lancio globale dell’esclusivo progetto Sergio Rossi Uomo, che sarà presentato allo spazio Sprone della Fortezza da Basso;

_ Bosco: il brand del gruppo russo Bosco di Ciliegi  si presenterà per la prima volta a Pitti Uomo con una location speciale nel Piazzale centrale della Fortezza da Basso: una pista da curling che riflette il focus del marchio sul lifestyle attivo;

_ Arc’teryx Veilance (Canada), F/CE (Giappone) e Rolf Ekroth (Finlandia) sono tra i nuovi brand da segnalare nella sezione I Go Out;

_ tra le presentazioni speciali a Futuro Maschile: il ritorno di Sealup, brand interamente Made in Italy e Côte&ciel, parigino di zaini, borse e accessori che coniuga spirito fashion e attitudine industrial design;

_ Karl Lagerfeld torna alla manifestazione con “A Tribute to Karl: The White Shirt Project”: il progetto espositivo curato da Carine Roitfeld, Style Advisor per la maison, presenterà un’edizione personalizzata della celebre camicia bianca del designer, creata da un gruppo di artisti, attori, modelli, designer e amici, tra cui Cara Delevingne, Lewis Hamilton, Tommy Hilfiger, Sebastien Jondeau, Kate Moss e Takashi Murakami;

_ HUNTER ritorna. Il marchio heritage britannico la cui collezione include gli inconfondibili e iconici stivali da pioggia;

_ il debutto a Pitti Uomo, in uno spazio all’area Monumentale, del luxury sportswear brand JET SET, fondato a St. Moritz nel 1969 e ora sotto la direzione creativa di Michael Michalsky;

_ Daoyuan Ding, il designer cinese vincitore del premio ITS – International Talent Support debutta Firenze presentando la sua collezione e la sua cifra creativa all’interno della sezione Unconventional.

Il progetto “My wardrobe man outerwear to innovate wool craftmanship”

A Pitti Uomo 97 verrà svelato – con un’installazione speciale al Padiglione Centrale – My wardrobe man outerwear to innovate wool craftmanship.

Progetto di The Woolmark Company, con il patrocinio della “Campaign For Wool – patron HRH Prince of Wales”, sviluppato dagli studenti dell’Accademia Costume & Moda, con la collaborazione di Maison Valentino e Dyloan Bond Factory. Parole chiave del progetto: Wool, Craftmanship, Innovation, Identity.

Show your flags at Pitti!
“La bandiera di Pitti, realizzata artigianalmente in una nota sartoria italiana, è inedita, non ricorda quelle già esistenti, non vuole avere connotazioni politiche o ideologiche”, racconta l’art director del progetto Angelo Figus.