In questo articolo si parla di:
14 Maggio 2020

È dallo scorso 23 marzo che centinaia di artigiani volontari hanno lavorato quotidianamente nelle fabbriche in Francia e Argentina di Lacoste per la produzione di mascherine ormai indispensabili nello scenario attuale.

Un impegno costante negli stabilimenti a Troyes, città natale del marchio e in Argentina, che ha permesso la produzione di 200.000 mascherine distribuite poi alle comunità locali.

Con la graduale ripresa dell’attività verrà comunque dedicato parte del loro tempo alla produzione delle stesse. Così due linee di produzione nello stabilimento francese rimarranno in funzione fino a quando la situazione sanitaria lo richiederà.