In questo articolo si parla di:
17 Giugno 2020

Gucci ha lanciato Gucci Off The Grid, la prima collezione disegnata dal direttore creativo Alessandro Michele all’insegna di Gucci Circular Lines, iniziativa nata per promuovere la visione della Maison che si basa sull’idea di produzione circolare. La capsule utilizza materiali riciclati biologici, provenienti da materie rinnovabili e da fonti sostenibili, tra cui Econyl, un nylon rigenerato che utilizza rifiuti pre e post consumo e i cascami di nylon.

Il lancio della collezione – che comprende valigeria, accessori, calzature e articoli ready-to-wear, tutti gender neutral – è stato affiancato da una campagna globale ideata da Alessandro Michele e realizzata dal fotografo e regista Harmony Korine. I suoi protagonisti sono abitanti della città che si sono trasferiti in una rustica capanna costruita sugli alberi nel cuore di una modernissima metropoli, con grattacieli in cemento e vetro. Il marcato contrasto tra la modesta, rustica struttura, circondata da vegetazione e realizzata con assi di legno grezze, e i grattacieli svettanti e scintillanti che la fanno sembrare ancora più piccola, crea immagini fantastiche, nelle quali gli esploratori urbani sembrano battersi, nel loro piccolo, per il futuro dell’umanità. La capanna sugli alberi e lo stile di vita semplice che essa rappresenta diventano un’efficace metafora per il desiderio di sfuggire alle convenzioni e provare l’ebbrezza di vivere maggiormente “Off The Grid”.

“La collezione è il risultato di un lavoro di gruppo, dove ognuno ha portato qualcosa”, ha dichiarato Alessandro Michele. “E anche nella campagna c’è l’idea del dialogo tra persone, che costruiscono qualcosa di nuovo. Ho immaginato che potessimo costruire tutti insieme, un po’ come dei bambini che giocano nel parco, una casa sull’albero nel centro di una metropoli, perché tutti noi abbiamo bisogno di costruire questa casa o di scoprire che esiste il pianeta anche dove ci sembra che non ci sia, o che sia lontano”.

L’eclettico gruppo di abitanti della capanna sugli alberi che anima la campagna − realizzata a Los Angeles prima dei recenti avvenimenti − include Jane Fonda, attrice vincitrice del premio Oscar, produttrice, autrice e attivista; Miyavi, chitarrista, cantautore, produttore discografico e attore; David de Rothschild, ambientalista ed esploratore; Lil Nas X, rapper vincitore di GRAMMY Award-, cantante e autore, e King Princess, cantante, cantautrice, strumentista e produttrice discografica. La campagna ha fatto la propria comparsa sui Gucci ArtWall in tutto il mondo a partire dal 15 giugno nelle seguenti location: in Largo la Foppa a Milano, nel quartiere di Corso Garibaldi; nei pressi della famosa Brick Lane nell’East End londinese; Fengsheng Li, nel quartiere Jingan di Shanghai; Lafayette Street, nel quartiere SoHo di Manhattan; D’Aguilar Street, nel quartiere Lan Kwai Fong a Hong Kong; e Yongkang Street, nel quartiere Da’an, a Taipei.

Una sezione dell’app Gucci dedicata alla collezione permetterà agli utenti di cimentarsi in un quiz a tema, rispondendo a domande sulla collezione e sul processo di produzione circolare che la caratterizza. Traendo ispirazione dal tema della campagna, i giocatori potranno costruire la propria capanna virtuale nel bel mezzo della città rispondendo correttamente alle domande, e guadagnarsi l’accesso a uno sfondo esclusivo da condividere sui social.

La collezione Gucci Off The Grid è presentata in confezioni speciali munite di certificazione FSC, che includono un cartoncino con il logo Gucci contenente informazioni sui prodotti e sulla storia del progetto di sostenibilità Gucci Off The Grid.