22 Dicembre 2020

Nasce nel settembre milanese del 2019 THEMOIRè, con un obiettivo preciso, quello di generare un cambiamento positivo nelle persone per supportare il Pianeta. Per questo motivo il marchio si fa portavoce di una sostenibilità ambientale oltre che sociale.

La sua identità infatti deriva dalle mitologiche Moire (le dee che intrecciavano i fili del destino) e, proprio attraverso i suoi fili cerca di promuovere i suoi valori fondativi. Il brand all made in Italy e Milan segna un ulteriore step per la crescita del gruppo Salar Milano srl come sostengono i fondatori Salar Bicheranloo e Francesca Monaco.

Attualmente il brand è distribuito in tutto il mondo ed è presente in circa 150 punti vendita nelle più note boutique indipendenti come Antonia e Luisaviaroma. Ed e-boutique oltre che importanti department store internazionali come Holt Renfrew, La Rinascente, Le Bon Marché e Selfridges.

“Per THEMOIRè abbiamo scelto solo ed esclusivamente materiali biodegradabili, organici, riciclati e rigenerati, partendo dal prodotto fino ad arrivare al packaging. Siamo tuttavia pienamente consapevoli del fatto che il solo recycling – questi materiali tornano a nuova vita seguendo il file rouge di una nuova narrativa (scritta da chi li indosserà) –  non sarà sufficiente per evitare catastrofici cambiamenti ambientali, per questo parallelamente abbiamo pensato di portare avanti anche una nuova iniziativa la THEMOIRè FOREST, che segnerà i confini tra il mondo reale e quello virtuale. Questa foresta (virtuale) crescerà grazie alla piantumazione di nuove piante (reali). La tecnologia sarà al servizio di un mondo più green e THEMOIRè pianterà un nuovo albero per ogni borsa venduta. Scrivendoci ogni cliente  potrà ricevere un certificato che conterrà tutti i dettagli come la specie e le coordinate geografiche”, dichiarano i fondatori.

Per la ss21 alle pochette con tracolla estraibile BIOS e GEA (IT bag di THRMOIRè) e alla HERA presentata in occasione della fw20-21, si aggiungono IRIDA e CLIO, due nuove tote bag che mantengono la caratteristica arricciatura nella versione maxi e mini e i nomi richiamano la dea personificazione dell’arcobaleno e del canto epico.

Con la nuova stagione, la gamma viene ampliata anche con un trench e una brassiere.