14 Gennaio 2021

È stato presentato la scorsa estate e oggi Pitti Uomo 99 lancia la seconda edizione.

Si tratta di Sustainable Style #2, special project curato da Giorgia Cantarini, il cui focus sarà su 15 talenti internazionali protagonisti del menswear responsabile.

Designer e brand emergenti provenienti da tutto il mondo sposano il principio della responsabilità sociale e ambientale, con un approccio nel “fare moda” orientato alla qualità.

“Non c’è sostenibilità senza stile: questo è il punto di partenza del progetto”, spiega la curatrice Giorgia Cantarini. “Bisogna educare a sovvertire l’idea che un brand responsabile non sia degno di nota. L’occhio viene attratto da ciò che gli piace, quindi il design deve colpire. Non credo che il mondo possa cambiare da un giorno all’altro. Lo fa passo dopo passo. La sostenibilità rappresenta l’unica possibilità per non distruggere il Pianeta e il nostro futuro. Inutile far finta di nulla. Si parte da scelte responsabili per costruire qualcosa di bello, che vale e che dura nel tempo”.

DNI

Per alcuni è un ritorno, mentre per altri un vero e proprio debutto: DNI, Luca Kemkes, Flavia La Rocca, Ksenia Schnaider, KidsofBrokenFuture, Nous Etudions, Myar, Philip Huang, Raeburn, Reamerei, S.S. Daley, Uniforme Paris, Vitelli, Yatay e Young N Sang.

“Inauguriamo questo secondo capitolo di Sustainable Style con la voglia e l’idea di stimolare una riflessione forte sul contemporaneo e sul futuro prossimo della moda – commenta Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine.Sostenibilità e stile sono concetti che oggi più che mai devono andare di pari passo. Sustainable Style è per questo una grande opportunità: per i marchi che abbiamo selezionato di farsi conoscere, ma al tempo stesso uno stimolo importante per chi fa moda oggi e la vuole proiettare al futuro. Vogliamo ringraziare tutti i prestigiosi partner che ci accompagnano in questo progetto, a partire da UniCredit con cui abbiamo avviato una collaborazione proprio su questi temi, e REDA, che con il suo premio dà ai brand l’opportunità di sviluppare ulteriormente il loro percorso”.   

Luca Kemkes

In occasione della prima edizione di Sustainable Style, la biellese REDA ha istituito il premio Reda x Sustainable Style. Il vincitore di questo riconoscimento è Phipps International: lo stilista americano Spencer Phipps realizzerà una mini capsule per Rewoolution.

“Spencer Phipps realizzerà una capsule collection che comprenderà cinque pezzi per un total look maschiledice Luca Martines, ceo Reda Consumer. “La mini collezione, con la label “Phipps International X Rewoolution, coniuga la grande passione del designer per la montagna e le attività outdoor con le linee di Rewoolution, strizzando al contempo l’occhio ai look degli Anni ’70 ispirati dal celebre film “All That Jazz” di Bob Fosse”.

“Lavorare con Rewoolution è stato per me realizzare un grande progetto”, ha detto il designer Spencer Phipps. “Il loro team è composto da persone molto esperte e competenti, con una storia così importante alle spalle. Assieme abbiamo cercato di divertirci e al tempo stesso di ragionare fuori dagli schemi nello sviluppare i capi, spingendoci un po’ oltre nel processo di creazione”.