In questo articolo si parla di:
15 Gennaio 2021

Oggi, per la prima volta, il CdA di Prestitalia si è riunito sotto la guida del Cav. Lav. Mario Boselli, che lo scorso 22 dicembre era stato nominato presidente della società finanziaria del Gruppo Intesa Sanpaolo, sostituendo il predecessore Gian Cesare Toffetti.

Il CdA di Prestitalia ha anche nominato Andrea Lecce nuovo consigliere, che ricopre la carica di responsabile direzione sales & marketing privati e aziende retail, divisione banca dei territori Intesa Sanpaolo.

Mario Boselli

Nel corso della sua lunga carriera professionale, ha ricoperto ruoli di rilievo nel panorama economico-finanziario dell’Italia. Al momento è presidente di Banca 5 (Gruppo Intesa Sanpaolo), dell’Istituto Italo Cinese e della Fondazione Italia Cina, oltre a risiedere nei consigli di amministrazione di aziende e associazioni di categoria di primo piano (quali Intesa Sanpaolo For Value, Premiere Vision – Paris, Reit Sasseur-Singapore, Schmid, M. Seventy – White, Chorsutyle).

Dal 1999 al 2015 ha presieduto la camera nazionale della Moda Italiana e attualmente ne è presidente onorario. Nel 1990, inoltre, è stato insignito dell’Onorificenza di Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica e nel 2002 Commandeur de l’Ordre National de la Légion D’Honneur dal Presidente della Repubblica Francese.

Prestitalia

Prestitalia è una società finanziaria, specializzata nei finanziamenti contro cessione del quinto dello stipendio e della pensione e nella delegazione di pagamento ed è entrata a far parte del Gruppo Intesa Sanpaolo lo scorso agosto, dopo l’acquisizione di UBI Banca e delle società da questa controllate. La società opera nel settore del credito ai consumatori da oltre 20 anni, attraverso una rete di agenti in attività finanziaria distribuita sul territorio, attraverso circa 100 punti operativi e tramite le filiali del gruppo bancario di appartenenza.

La posizione sul mercato si è consolidata nel corso degli anni, portando Prestitalia a essere annoverata tra i leader del mercato delle cessioni, con circa due miliardi di euro di stock e circa 750 milioni di montante erogato nel corso dell’anno 2020.