In questo articolo si parla di:
12 Febbraio 2021

Partirà dall’autunno inverno 2021/22 il deal siglato tra la maison made in Italy di calzature luxury e il marchio dal riconosciuto expertise nel capospalla. E riguarderà la collezione outerwear, declinata nella proposta uomo e donna di piumini di qualità superiore per uno stile libero e contemporaneo.

Baldinini ha scelto la società nata a Milano nel 1999 per il suo riconosciuto expertise nella produzione di leisure wear, in particolare per la capacità di trasformare il piumino da capo dalla connotata praticità a icona glamour ed esteticamente rilevante di ogni guardaroba.

Sono circa cento i pezzi che vanno a comporre la collezione AI 21/22 e il focus non sarà unicamente sul mondo del piumino. I capi, in pura piuma, di altissima qualità e con un fitting studiato nei minimi particolari dal brand celebre per le sue creazioni ultra light, sono caratterizzati da un design in grado di declinare al meglio i valori di Baldinini per uno stile libero e contemporaneo. Curatissimi anche i dettagli, da sempre punto di forza dello stile del marchio shoewear.

Ma l’accordo tra Baldinini e ADD porta in dote anche una grande sinergia sul fronte distributivo. È infatti previsto lo sviluppo dei capispalla Baldinini verso i mercati ove già presente oltre che l’ingresso in mercati al momento non presidiati con il core business grazie a un’offerta completa e strutturata all’insegna del lifestyle. Inoltre, la nuova proposta di capispalla del marchio fondato nel 1910 e realizzata da ADD sarà presente nelle boutique internazionali di Baldinini e in una selezione dei migliori punti vendita nel canale abbigliamento.

Questo il commento di Gimmi Baldinini, presidente Baldinini: “Siamo felici di annunciare la collaborazione con ADD, una delle label protagoniste dello sportswear, per la realizzazione di una proposta strutturata di outerwear Baldinini a partire dall’autunno-inverno 2021/22”.

Dichiara invece Christian Prazzoli, amministratore delegato di Baldinini: “La nuova partnership con ADD è strategica anche lato business perché ci permette di avere un’offerta ancora più qualificata di outerwear e di supportarci nell’ulteriore sviluppo distributivo. In generale, lo sviluppo di una proposta di eccellenza perfettamente integrata al nostro core business ci permetterà di posizionarci sempre di più in ottica lifestyle”.

Infine, non potevano mancare la parole di Macodou Fall, amministratore delegato di ADD: “Questo deal dalla forte valenza sinergica ci dà la possibilità di mettere la nostra expertise sul mondo della piuma a disposizione di uno dei marchi iconici del Made in Italy, presente a livello globale e con oltre un secolo di storia. Per questo abbiamo studiato un’offerta ben strutturata di capi di altissima qualità e con un fitting testato nei minimi particolari”.

Le due aziende comunicano che la sinergia non si fermerà solo qui ma si svilupperà anche su altri fronti su cui si sta già lavorando alacremente.