In questo articolo si parla di:

BasicNet, il gruppo guidato da Marco Boglione esce di scena per quanto riguarda Corneliani.  Il gruppo che controlla Superga, Robe di Kappa e K-Way ha ufficializzato la notizia nel comunicato stampa di approvazione del consolidato 2020 e del progetto di bilancio di BasicNet.

“Desidero fare un commento su Corneliani, dato anche l’eco mediatica che ha avuto la nostra due diligence, comune peraltro a tante altre analisi che continuamente svolgiamo su marchi che possano bene coniugarsi con il nostro modello di business ed offerta sul mercato. Non siamo riusciti a trovare la soluzione complessiva per il Gruppo Corneliani, ma senza rimpianti perché ce l’abbiamo messa veramente tutta. I tempi strettissimi, il regime di pandemia e l’estrema complessità del mercato, nel mezzo di una procedura concorsuale, sono stati i più grandi nemici anche per la ricerca dei partner industriali e finanziari necessari all’operazione. Abbiamo coinvolto con slancio e massima trasparenza tutti gli stakeholders, ma la non garanzia di continuità commerciale ci ha impedito di poter andare oltre”, dichiara il presidente del Gruppo.

Diventa quindi ancor più fondamentale il ruolo del Mise in programma quest’oggi a Roma.

BasicNet chiude il 2020 con un fatturato consolidato pari a 259,7 milioni di €, registrando una contrazione del 15%. Un anno, quello del 2020, che si è chiuso con un risultato netto pari a 8,6 milioni di € rispetto ai 21,1 milioni di € del precedente. L’EBITDA si attesta a 19,8 milioni di € contro i 42,5 milioni di € registrati al 31 dicembre 2019 mentre l’EBIT registra un valore pari a 7,6 milioni di € contro i 30,6 milioni di € del 2019.