In questo articolo si parla di:

SDA Bocconi School of Management ed Enel X annunciano il progetto “Monitor for Circular Fashion” con l’intento di fornire una chiara visione dello stato di maturità dell’economia circolare nel settore moda.

Uno spaccato che coinvolge l’intera filiera del comparto. Candiani Denim, Dedagroup Stealth, Intesa (IBM Group), Manteco, RadiciGroup, Save The Duck, Vibram, Vitale Barberis Canonico, Vivienne Westwood e YKK sono alcuni dei protagonisti del settore che hanno già aderito e contribuito attivamente all’osservatorio.

Una community di front-runner di sostenibilità e circolarità che ha già avviato un percorso virtuoso per confrontarsi sulle opportunità e le sfide della circolarità.

Il prossimo settembre verrà pubblicato un report capace di mostrare le macro-tendenze del settore. Inoltre misurerà la capacità delle aziende di moda di applicare i principi dell’economia circolare, oltre a evidenziare i gap e le best practices. Infine proporrà un piano ambizioso su come integrare la circolarità in uno dei maggiori settori italiani per l’esportazione. Il report si baserà su una metodologia di valutazione della circolarità sviluppata da Enel X con il know-how del team di ricerca del Sustainability Lab di SDA Bocconi School of Management.

Il Monitor for Circular Fashion aderirà alle call to action per la circolarità a livello globale, in particolare supportando iniziative chiave come il progetto UNEC e il piano di azione dell’Unione Europea per la circolarità “Circular Economy Action Plan”.

“L’approccio scientifico è essenziale per valorizzare e far crescere i numerosi progetti pilota nella moda circolare. Con il Monitor for Circular Fashion vogliamo supportare le aziende nella misurazione delle performance di circolarità, individuando i principali KPI per ogni modello di business della moda circolare. Nel dialogo aperto con Istituzioni e Policy Makers, il Circular Fashion Manifesto darà voce alle buone pratiche del sistema moda italiano”, afferma Francesca Romana Rinaldi, coordinatrice del Monitor for Circular Fashion presso SDA Bocconi School of Management Sustainability Lab.