“Siamo consapevoli delle responsabilità che, tornando per primi al formato fisico delle fiere, abbiamo nei confronti dell’intero settore moda e delle istituzioni (Governo, Agenzia Ice, Comune di Firenze, Regione Toscana, associazioni imprenditoriali) che hanno mostrato grande fiducia e considerazione verso il nostro lavoro – dice Claudio Marenzi, presidente di Pitti Immagineed è per questo che l’intera struttura dell’azienda sta lavorando senza sosta per organizzare i saloni con la massima partecipazione possibile di espositori, compratori e giornalisti. In termini qualitativi e di vivacità saremo all’altezza dello standard Pitti e delle aspettative delle aziende e, pensando a Pitti Uomo, sarà una 100esima edizione nel segno della concretezza e dell’orgoglio”.

Così Pitti Immagine ufficializza le date dei prossimi saloni che si terranno in presenza:

Pitti Immagine Filati, 28-30.06 2021, Stazione Leopolda, Firenze

Pitti Immagine Uomo, 30.06-02.07 2021, Fortezza da Basso, Firenze

Pitti Immagine Bimbo, 30.06-02.07 2021, Fortezza da Basso, Firenze

Fragranze, 17-19.09.2021, Stazione Leopolda, Firenze

“Le nuove date dei saloni – dice Raffaello Napoleone, amministratore delegato sono il frutto anche di un approfondito confronto con le organizzazioni internazionali dei grandi appuntamenti di moda e in particolare con il sistema italiano, inclusi i saloni dei prodotti tessili, in modo da evitare sovrapposizioni e costruire un calendario con una logica di mercato”.

E Pitti Uomo in concomitanza con il Bimbo, passa da quattro a tre giorni “per far sì che gli espositori ottimizzino tempi e spese, offrendo loro soluzioni allestitive di qualità a costi ragionevoli”, prosegue Napoleone.

“L’intero ciclo estivo sarà caratterizzato da una forte integrazione tra il formato fisico e quello digitale, cercando di sfruttare tutte le possibilità di ampiezza e profondità del servizio che essi offrono insieme. Il lavoro commerciale (Pitti Connect) ed editoriale svolto nell’ultimo anno sulla nostra piattaforma online ha dato ottimi risultati e vogliamo proseguire su questa strada: il digitale aprirà in anticipo rispetto al fisico e resterà aperto per tutta l’estate”, conclude così Agostino Poletto, direttore generale.