In questo articolo si parla di:

Si chiama Offline, inteso come disconnettersi dal superfluo per ritrovare una comunicazione più profonda con se stessi, il brano prodotto da Dardust e creato da Roy e Giada, i giovani talenti del Levi’s Music Project. Il pezzo è stato realizzato all’interno della Levi’s Music Room, uno spazio permanente presso il Teatro Pacta, a Gratosoglio, dopo un percorso artistico e musicale durato mesi. Roy e Giada hanno potuto contare sulla preziosa guida non solo di Dardust ma anche di Silvia Tofani.

“Offline” significa provare ad ascoltarsi realmente ed esternare i propri sentimenti

Il Levi’s Music Project ha fatto il suo debutto in Italia nel 2020 in partnership con l’artista Mahmood, consentendo a 14 giovani studenti di partecipare a un percorso di produzione artistica e musicale ed è continuato quest’anno declinandosi in due percorsi paralleli: la music production diretta dall’artista Dardust, e tre masterclass con i più importanti professionisti dell’industria musicale: Paola Zukar, “la signora del rap”; Giovanni Valle, publisher di Thaurus e i Bomba Dischi, etichetta discografica indipendente.

Jada e Roy, per creare la loro canzone, hanno preso spunto dal loro vissuto personale in un momento storico difficile, che ha ridefinito i concetti di distanza e di contatto con gli altri. All’interno di “Offline” i suoni oscillano tra il soul e l’R&B di Giada, mixato a quello afro e hip hop di Roy Raheem come due anime in contrasto in cerca di un equilibrio.

Il brano rappresenta la fase finale del Levi’s Music Project ed è disponibile sulle seguenti piattaforme: Spotify, iTu-nes, YouTube, YouTube Red, Facebook Rights Manager, Tiktok, Google, Amazon, Tidal, Deezer, Tim Music, Shazam, Soundcloud, Claro Musica, Qobuz, Rhapsody Napster, ACR Cloud e Kkbox.