In questo articolo si parla di:

Marbel Group, azienda da oltre 30 anni specializzata nell’abbigliamento per bambini di alta gamma, ha siglato un accordo con Vivetta, che entra così a far parte del portfolio clienti della realtà pugliese. A conferma di un costante impegno nella ricerca e nella sperimentazione nel settore kidswear sul territorio nazionale e internazionale.

Questo il commento di Giuseppe Cariello, fondatore e ceo di Marbel Spa: “Sono molto contento di questa nuova licenza che va ad ampliare ulteriormente il nostro portafoglio di brand nel segmento bambina, che si arricchisce così di una linea ricercata e divertente. La nostra capacità di rispondere con grande professionalità alle esigenze di brand diversi per stile e occasioni d’uso è per noi un grande punto di forza. La nostra capacità di dare vita a prodotti di qualità, assolutamente made in Italy e distribuiti a livello nazionale e globale, ci pone oggi come un partner molto interessante per chi vuole sviluppare la propria presenza nel segmento childrenswear”.

Giuseppe Cariello, fondatore e ceo di Marbel Spa

Sulla stessa lunghezza d’onda è il pensiero di Vivetta Ponti, fondatrice e direttore creativo di Vivetta: “Da quando ho iniziato la collezione Kids mi sono appassionata moltissimo al kidswear perché mi dà grande libertà di espressione. L’idea di poter creare una mini-me per la donna Vivetta mi ha da sempre incuriosita. La nuova partnership con Marbel Group rappresenta un ulteriore, importante passo nel percorso di crescita del brand. Sono sicura che l’intesa tra due realtà così affini porterà grande valore alla collezione, sviluppando un prodotto esclusivo, frutto della visione creativa del marchio e del know how di una solida esperienza fatta di artigianalità e professionalità. Sono molto orgogliosa ed entusiasta per l’inizio di questi nuovo progetto”.

Il brand portfolio del gruppo, oltre a Vivetta, comprende nomi come GAëLLE Paris, Vicolo Girl, D.A. Daniele Alessandrini, Aspen Polo Club, Refrigue, Alviero Martini 1° Classe Junior e After Label. Realtà che si declinano in un’ampia varietà di linee, differenziate tra loro dallo studio di stili unici nel loro genere grazie al know how dell’azienda radicato in Puglia, a Bitonto. Un territorio di antica tradizione tessile che guarda sempre con grande attenzione allo studio di forme, materiali e dettagli per una lavorazione studiata a regola d’arte.

Se nel 2019 il fatturato stimato era intorno ai 18 milioni, con una crescita di oltre il 40%, a causa dell’emergenza sanitaria le previsioni del 2020, secondo le quali ci si attendeva una crescita del 20%, sono state riviste a fronte dell’inaspettata situazione che ha colpito il mercato a livello globale. Le collezioni ss ’20 sono quelle che ne hanno risentito maggiormente, mentre la fw ’20 è stata in grado di confermare quanto preventivato, muovendosi sulla scia di un rinnovato desiderio di normalità che ha portato a prospettare una chiusura di anno pari al 2019.