In questo articolo si parla di:

Il Consiglio di Amministrazione di Salvatore Ferragamo S.p.A. (MTA: SFER), riunitosi in data 2 luglio sotto la presidenza di Leonardo Ferragamo, ha approvato, con il parere favorevole del Comitato Remunerazioni e Nomine, del Comitato Controllo e Rischi (organo competente ai sensi della procedura per le Operazioni con Parti Correlate di minore rilevanza) e del Collegio Sindacale, l’accordo raggiunto con l’amministratore delegato Micaela le Divelec Lemmi per la prosecuzione del rapporto di collaborazione fino al Consiglio di Amministrazione del 7 settembre 2021, a margine della comunicazione della Relazione Semestrale, con dimissioni e cessazione a tale data dall’incarico di consigliere e amministratore delegato della società e di tutte le società del gruppo.

A partire da tale data tutti i poteri esecutivi resteranno in capo al vice presidente, dottor Michele Norsa.

Il presidente Leonardo Ferragamo, a nome del Consiglio di Amministrazione della Società e dell’azionista di controllo Ferragamo Finanziaria, hanno espresso alla dottoressa Micaela le Divelec Lemmi i più sinceri ringraziamenti per l’importante lavoro svolto nel ruolo di amministratore delegato dal 2018, guidando la società con impegno e dedizione anche nella delicata fase della pandemia, e per avere contribuito all’avvio di un percorso di trasformazione del gruppo in ottica di customer centricity e cultura retail che saranno la base per i futuri sviluppi della nostra azienda.

Ai sensi dell’art. 5 del Codice di Corporate Governance, la società ha reso noto che sarà riconosciuto alla dottoressa le Divelec Lemmi, oltre alle componenti fisse della remunerazione dovute pro rata temporis, un corrispettivo per la cessazione anticipata del rapporto e a stralcio di ogni eventuale titolo risarcitorio per tale anticipata cessazione pari a euro 1.974.000,00, da riconoscersi entro il 30 settembre 2021.

Tali attribuzioni sono state determinate in conformità e in coerenza con quanto indicato nella Politica di Remunerazione della Società approvata dal Consiglio di Amministrazione, nonché in esecuzione degli obblighi contrattualmente assunti con la dottoressa le Divelec Lemmi al momento della sua nomina e approvati con deliberazione del Consiglio di Amministrazione e con il parere favorevole del Comitato per le Remunerazioni e Nomine e del Collegio Sindacale.

Si segnala che non hanno trovato applicazione clausole di claw back o malus e che le parti hanno confermato la risoluzione consensuale del patto di non concorrenza. Nessun importo sarà erogato alla dott.ssa le Divelec Lemmi a tale titolo. Alla data odierna la dottoressa le Divelec Lemmi non detiene alcuna azione della società.

Nella stessa riunione il Consiglio di Amministrazione della società ha approvato i termini e le condizioni dell’accordo con il dottor Marco Gobbetti per il suo ingresso nella società in qualità di direttore generale e amministratore delegato, con l’assunzione dell’incarico appena libero dai precedenti vincoli contrattuali.

Il presidente Leonardo Ferragamo ha confermato il ruolo fondamentale che avrà il dottor Gobbetti nel promuovere il processo di crescita della società nell’ambito di una importante valorizzazione del marchio e delle sue potenzialità.