In questo articolo si parla di:

Il Gruppo Salvatore Ferragamo ufficializza i dati preliminari dei ricavi consolidati per il primo semestre 2021 che, escludendo il mercato dei profumi, si attestano a 524 milioni di euro registrando un incremento del 44,1% a cambi correnti e del 46,2% a cambi costanti rispetto allo stesso periodo dell’esercizio 2020.

La rete distributiva

Al 30 giugno 2021 la rete distributiva del Gruppo, che coinvolge un totale di 639 negozi, conta su 398 punti vendita diretti (DOS) e 241 punti vendita monomarca operati da terzi (TPOS) propri nei canali wholesale e travel retail.

Sia il retail che l’e-commerce comunque registrano trend positivi. Il primo al 30 giugno 2021 decreta ricavi consolidati in aumento del 46,3%, mentre per il secondo i ricavi sono in crescita del 70,6%. Per quanto riguarda il wholesale, i dati dei ricavi segnano un +41,1%.

Ricavi per canale distributivo al 30 giugno 2021

Le aree geografiche

L’Asia Pacifico si conferma primo mercato in termini di ricavi per il gruppo, in aumento del 35,2% rispetto al primo semestre 2020. Così i negozi diretti nella Greater China hanno registrato un incremento delle vendite del 45% rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. In particolare, i negozi diretti in Cina, nel primo semestre 2021, hanno registrato un aumento delle vendite del 47,4% e i negozi in Corea hanno riportato un solido incremento delle vendite nel primo semestre 2021 (+21,9% rispetto al primo semestre 2020 a tassi di cambio costanti).

Per l’area EMEA aumento dei ricavi del 22,3%; dati performanti per l’America del Nord con un incremento dei ricavi pari al 103%. Per quanto riguarda l’area del Centro e Sud America, nel primo semestre 2021 si è registrato un aumento dei ricavi del 64,8%.

Ricavi per area geografica al 30 giugno 2021

(Nell’immagine Leonardo Ferragamo, presidente Salvatore Ferragamo)