In questo articolo si parla di:

Scalapay annuncia di aver raccolto 155 milioni di dollari di equity funding nell’ambito della tornata di investimenti Series A. Si tratta di una delle principali soluzioni di pagamento dell’Europa meridionale che aiuta più di 3.000 aziende partner a crescere e i loro clienti a vivere esperienze d’acquisto piacevoli.

Risulta anche un riferimento importante nel settore moda divenendo, infatti, sponsor ufficiale della Milano Fashion Week.

“Nell’ultimo anno abbiamo assistito a una forte domanda di moda di lusso, molti clienti più giovani usano Scalapay per regalarsi una borsa o una scarpa luxury che adorano e che sognano da tempo. Poterlo fare in modo responsabile dal punto di vista finanziario, pagando nel tempo, aumenta il piacere dell’acquisto. Solitamente constatiamo un 30-50% delle transazioni dei nostri partner della moda di lusso effettuate con Scalapay, l’adozione da parte dei clienti è stata davvero galvanizzante”, spiega Johnny Mitrevski, cofounder e cto di Scalapay.

L’idea che Scalapay porta avanti ha benefici per ambedue le parti, aziende partner e i loro clienti: da un lato facilita le persone nell’ottenere subito ciò che desiderano (grazie alla suddivisione del totale in tre importi mensili), dall’altro consente alle aziende di concentrarsi sul loro prodotto o servizio, e di avere più clienti (con una spesa media che aumenta del 48% e delle conversioni al checkout che crescono dell’11%).

“Se nomi come Klarna e Afterpay hanno lanciato conti di deposito e si sono ulteriormente addentrati nell’universo bancario, il piano d’azione di Scalapay è focalizzato con precisione sull’aiutare i merchant con nuove customer experiences che incrementano la conversione. Stanno sfruttando il BNPL in modo del tutto nuovo”, afferma Francesco Filia, ceo di Fasanara Capital.

Agli investitori già esistenti, Fasanara Capital e Ithaca Investments, si aggiunge Tiger Global con la partecipazione di Baleen Capital e Woodson Capital. La società, creata nel 2019, dal suo lancio ha aperto servizi in Italia, Francia, Germania, Spagna, Portogallo, Finlandia, Belgio, Olanda e Austria. Nel tempo molte persone, investitori compresi, ci credono e si appassionano, tanto che in due anni sono stati raccolti 203 milioni di dollari in totale e il loro team si è raddoppiato. Questra soluzione di pagamento ha avuto un grande impatto su oltre 3.000 brand partner diventando uno dei metodi di pagamento più utilizzati in Europa meridionale.

“Abbiamo aperto la strada offrendo Scalapay ai clienti online di Liu Jo nel 2019. L’anno seguente è stata introdotta nei negozi fisici, poi in Francia e adesso stiamo pianificando nuovi mercati europei. In questo lasso di tempo, l’abbiamo vista crescere rapidamente a livello di popolarità tra i clienti ed è uno strumento straordinario per incrementare il valore medio dell’ordine e la conversione. Sono diventati un partner fondamentale per i retailer della moda”, parla Michael Scatigna, ceo di Digital Boite.