In questo articolo si parla di:

Per la campagna 2021 #OneDressToImpress, ideata per la prima volta nel 2018, Marina Testino sceglie cinque realtà che da sempre si impegnano a testimoniare l’importanza del cambiamento sostenibile nel mondo del fashion: Albini 1876 e Tiziano Guardini insieme a Supima, Oritain e Fashion for Good Museum.

Un solo colore, il viola, “un solo abito per stupire” e da indossare. La collezione, infatti, consiste in un solo capo da vestire in occasione dei diversi eventi delle settimane della moda di New York, Londra, Milano e Parigi. L’obiettivo è quello di avvicinare sempre più persone ai temi della sostenibilità.

La stilista vuole promuovere atteggiamenti coscienti e responsabili denunciando l’over consumption, tipico del mondo fashion, riutilizzando il medesimo look per cinque settimane. Pensiero in linea con la filosofia di Albini che offre tessuti di alta qualità, ideati per durare nel tempo.

Un completo disegnato dallo stilista Tiziano Guardini e realizzato con il tessuto Athena Organic, popeline in 100% cotone organico Biofusion, di Albini 1876. Coltivato da Supima, non-profit Statunitense fornitrice di fibre sostenibili e in seguito scientificamente tracciato grazie a un metodo ideato da Oritain, leader nella scienza forense. Il processo è direttamente gestito da Albini Group con l’obiettivo di garantire il rispetto di alti standard qualitativi e attenzione a sostenibilità e tracciabilità dell’intera filiera.

Tessuto Athena Organic, popeline in 100% cotone organico tracciabile Biofusion – Albini 1876

Il colore vuole rappresentare la lotta per la parità di genere e lo sviluppo sostenibile; la designer vuole dimostrare che ciò che indossiamo ha un enorme impatto sia sull’uguaglianza di genere che sulla tutela ambientale.