In questo articolo si parla di:

ACBC, acronimo di Anything Can Be Changed, azienda italiana leader nella progettazione e produzione di calzature sostenibili, e Barberino’s, catena made in Italy di barbershop, siglano una partnership per prendersi cura dell’ambiente e dello stile maschile.

Unite non solo per la vittoria rispettivamente nel 2021 e 2020 di B Heroes, programma dedicato alle start-up italiane, ma anche per l’attenzione rivolta al tema di innovazione e sostenibilità.

“Siamo molto orgogliosi di aver avviato una partnership con una realtà come Barberino’s, allo stesso modo vincitrice di un premio tanto ambito come quello di B Heroes. La scoperta di valori forti e condivisi ci ha spinto a volere intraprendere questo progetto, che speriamo possa proseguire in futuro in altri punti vendita”, spiega Giò Giacobbe, ceo di ACBC.

Infatti, fin dalla sua nascita nel 2017, l’obiettivo principe del marchio di calzature è “produrre prodotti innovativi con un approccio ‘green’ e produrre prodotti ‘green’ con un approccio innovativo”. Mentre Barberino’s ha progettato tutti i suoi negozi con lampade LED e contatori intelligenti, per ridurre il consumo energetico, e da quest’anno ha deciso di adottare packaging certificati FSC per i suoi prodotti utilizzando solo bioplastica 100% biodegradabile.

La collabo, inaugurata a inizio ottobre, consiste nel vivere l’esperienza del “barbiere di una volta” con la possibilità di acquisto di prodotti ACBC: sneakers realizzate in materiali animal free e con materie prime naturali come scarti organici e derivati da bottiglie di plastica.

“ACBC ha proprio ragione: tutto può essere cambiato! Come ad esempio la pausa dal barbiere, da semplice necessità a esperienza da godere. Siamo molto orgogliosi di questa partnership tutta made in Italy. Insieme vogliamo e possiamo dare un significato più profondo a questo periodo, avere un impatto positivo e ispirare ‘il bello e il buono’ nelle persone, nell’ambiente e nelle comunità in cui viviamo”, racconta Michele Callegari, cofondatore di Barberino’s.

Giò Giacobbe, ceo di ACBC e Michele Callegari, cofondatore di Barberino’s