In questo articolo si parla di:

Jimmy Choo annuncia la collaborazione insieme a tre talenti creativi: Eric Haze, artista e designer newyorkese, Poggy, icona della moda giapponese, Sandra Choi, direttore creativo del brand londinese.

“Sandra ha visto cose nel mio lavoro che io originariamente non ho notato. Questo è stato veramente un processo di collaborazione”, dice Eric Haze.

La collezione in limited edition è composta da modelli di calzature uomo, donna e unisex, oltre a borse e piccoli accessori in pelle.

“Sono davvero entusiasta di questa collaborazione perché le tre parti sono davvero equilibrate. La sua essenza è perfetta”, afferma Sandra Choi, direttore creativo di Jimmy Choo.

L’incontro è stato voluto dall’amico di Sandra, Poggy: secondo lui il lavoro di Haze sarebbe stato interessante per esprimere in un altro modo la personalità dell’azienda britannica di lusso.

I due condividono l’amore per gli Anni ’80, in particolare la musica underground e l’arte che nasceva nel centro di New York.

“Una volta che gli Anni ’80 erano nella mia mente, era facile per me pensare a Eric, a causa del suo coinvolgimento nella scena musicale e artistica. Inoltre, quello che mi ispira è la moda in stile classico che era prevalente anche in Giappone. Quindi, tutto questo insieme è dove la mia mente è ora con l’esecuzione per la capsula”, dichiara Poggy.

Haze ha riassunto, insieme ad artisti come Jean-Michel Basquiat e Keith Haring, l’energia di Manhattan in un’arte emozionante e fresca. Per questa partnership Jimmy Choo ha avuto accesso al “motivo a stella” dell’artista, ormai simbolo distintivo del marchio.

“Stiamo cercando di fare il trucco magico di essere sofisticati a livello di lusso pur essendo storicamente autentici a livello di strada. È davvero soddisfacente per me far parte di una collezione che voglio indossare, che voglio che i miei amici abbiano, che voglio mandare ad ogni persona alla moda che conosco. La cura di Poggy è stata un’impronta importante in questa collezione, Sandra e io siamo più istintivi come designer”, dice Eric Haze.

Dal 1996 Sandra Choi è direttrice creativa del brand e ha lavorato con creativi in diversi ambiti: “È così emozionante avere al mio fianco due dei miei amici per discutere e scambiare idee. Volevamo assicurarci di avere anche noi una nuova prospettiva. La cosa grandiosa è che siamo tutti esperti nelle nostre aree e noi tre siamo venuti con le nostre competenze mescolando, modellando e portando in vita nuove idee. Penso che questa sia l’essenza del progetto”.

Debutta inoltre, come parte della proposta, un giocattolo da collezione cult dell’azienda giapponese Medicom Toy. La collabo BE@RBRICK x Jimmy Choo-Eric Haze, curata da Poggy, ha dato vita a un prodotto presente in due varianti e in quantità limitata.