In questo articolo si parla di:

Vincitrice nazionale del Premio EY l’Imprenditore dell’Anno 2021 è Elisabetta Franchi, amministratore unico di Betty Blue S.p.A., “per il proprio coraggio, tenacia e costante impegno per un brand all’insegna della qualità, artigianalità e di fama internazionale“.

Sono 11 gli imprenditori italiani – alla guida di aziende con un fatturato di almeno 25 milioni di euro – che hanno visto riconoscere il proprio impegno con l’ottenimento del prestigioso Premio EY l’imprenditore dell’Anno, alla sua 24° edizione, svoltasi con il supporto di Banca Akros (Gruppo Banco BPM), Board International e P101.

Tutte personalità che sono state in grado di creare valore, con spirito innovativo e visione strategica, contribuendo alla crescita dell’economia, dimostrando coraggio, innovazione e trasformazione in un momento senza precedenti.

Questo riconoscimento vuole dunque premiare il settore delle micro, piccole e medie imprese (PMI) che contribuisce al 76% dell’occupazione e al 64% del valore aggiunto del Paese. L’impatto del Covid-19 è stato in parte attutito dal supporto delle misure di policy adottate (oltre il 50% delle piccole medie imprese ha potuto accedere a sostegni governativi a disposizione), ma le PMI devono essere pronte ad affrontare le sfide del futuro cogliendo le opportunità di crescita.

“In un momento di grande trasformazione come quello che stiamo vivendo, siamo orgogliosi di premiare e sostenere l’imprenditoria italiana che, con coraggio, resilienza e innovazione, è riuscita ad anticipare i grandi cambiamenti, influire sulla velocità dei processi di trasformazione mettendo al centro nuovi valori. È un momento unico per il nostro Paese in cui anche le stime di crescita sono riviste al rialzo e stimiamo una crescita del PIL del +6,4% per il 2021, confermando una forte dinamica della domanda interna. Abbiamo ora l’opportunità unica di accelerare questa trasformazione e di disegnare un nuovo futuro per il Paese, le aziende e le persone grazie ad una crescita strutturale e sostenibile”, ha dichiarato Massimo Antonelli, ceo di EY in Italia e coo di EY Europe West.

“Sono onorata di questo importante riconoscimento che premia il percorso di crescita, impegno e coraggio che il nostro brand ha affrontato. Ci tengo a ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a raggiungere questo traguardo che conferma che la qualità, artigianalità, sartorialità della moda Made in Italy, combinata a una visione internazionale in ottica etica e sostenibile, rappresentano valori chiave del nostro brand“, ha dichiarato la vincitrice Elisabetta Franchi.

I protagonisti del Premio EY

Nicola Drago di De Agostini Publishing S.p.A. è invece il vincitore Family Business per il coraggio, l’intraprendenza e la visione strategica dimostrate nella conduzione di un business di lunga tradizione familiare, invertendone la rotta all’interno di un mercato in difficoltà attraverso innovazione di prodotto e processo.

A seguire tutti gli altri vincitori:

  • Salvatore Casillo di Pastificio Liguori S.p.A. per Food&Beverage
  • Massimo Galassini di USCO S.p.A. per Manufacturing&Automotive
  • Francesco Pizzocaro di P & R Group per Health&Pharma
  • Lorenzo Delladio di La Sportiva S.p.A. per Consumer&Retail
  • Roberto Panfili di Portobello S.p.A. per Sustainability
  • Giorgio Marsiaj di Sabel S.p.A. per Premio Speciale EY
  • Giovanni Fiengo di Kineton S.r.l. per Premio Start up
  • Fabio Porcellini di Natlive S.r.l. per Premio Speciale EY Start up
  • Paolo Barletta di Arsenale S.p.A. per Premio progetto innovativo di promozione del Made in Italy

Betty Blue S.p.A

Con oltre 1.100 multimarca e 87 Boutique monomarca, dislocate nelle città più importati del mondo, il brand Elisabetta Franchi, che prende il nome dalla sua fondatrice, ha raggiunto la fama internazionale con le proprie linee di abbigliamento, accessori, borse e scarpe.

La giuria

La giuria che ha consegnato i premi è stata presieduta da Guido Corbetta, professore all’Università Bocconi di Milano, e composta da:

  • Alberto Baban, imprenditore
  • Paolo Boccardelli, direttore di LUISS Business School
  • Laura Colnaghi Calissoni, presidente e amministratore delegato del Gruppo Carvico
  • Monica Mandelli, managing director in KKR & Co. a New York
  • Marco Nocivelli, presidente e amministratore delegato Gruppo Epta
  • Cristina Scocchia, amministratore delegato di Illy caffè
  • Paolo Scudieri, amministratore delegato di Adler Plastic S.p.A.
  • Nunzio Tartaglia, responsabile CDP Imprese.

Ph. © Premio EY