In questo articolo si parla di:

C’è chi approva e chi invece opta per non aderirvi ma tutti lo conoscono. Stiamo parlando del “Black Friday“, letteralmente “venerdì nero” e, negli USA, è il giorno successivo al ThanksgivingOrmai è una realtà consolidata anche in Italia quella in cui le aziende attuano sconti e promozioni durante tutta l’intera giornata.

E Confesercenti analizza come questo fenomeno torni a crescere. Infatti: “Quest’anno un italiano su tre è pronto a cogliere l’opportunità della giornata di super sconti che farà da apripista alla stagione dello shopping natalizio, per una spesa media di 144 euro a testa e oltre 1,7 miliardi in totale. Non solo sulla rete, ma anche sulla strada: saranno infatti circa 100mila i negozi ‘reali’ che aderiranno al venerdì nero con sconti medi a partire dal 30%. E, in due casi su tre, le offerte dureranno per tutto il weekend”, recita la nota ufficiale divulgata.

I trend, di acquisto ma non solo

Per quanto riguarda le categorie merceologiche più gettonate all’acquisto, in testa ci sono la tecnologia per il 45% e la moda con un 44% in cerca di abbigliamento, calzature e accessori. Un significativo salto in avanti rispetto al periodo pre-pandemia, quando gli interessati all’acquisto di prodotti di moda erano il 26%.

“Quest’anno ben il 28% degli imprenditori ha sposato l’idea di Black Week e ha già iniziato gli sconti da lunedì, mentre il 53% opta per il Black Weekend, con offerte da venerdì fino a domenica sera. Solo il 16% si limiterà esclusivamente al venerdì”.