In questo articolo si parla di:

Assopellettieri istituisce Gruppo Giovani con l’obiettivo di creare una sinergia per unire start-up e nuovi designer alle seconde o terze generazioni per poter consolidare il successo del settore della pelletteria.

Un comparto con una lunga storia che oggi conta 4mila aziende per un totale di 33mila addetti e circa 9 miliardi di euro di fatturato, rendendo l’Italia il primo Paese al mondo per produzione di borse, accessori e valigie per il segmento del lusso.

Carlo Briccola, terza generazione di Bric’s, è stato nominato presidente.

“Fin da piccolo ho conosciuto il profumo della pelle, visto che la fabbrica è annessa alla casa di famiglia conosco il valore di questo lavoro e delle persone che operano all’interno del settore ed è per questo un onore e una responsabilità essere stato nominato Presidente del Gruppo Giovani. Insieme agli altri membri ed esponenti di Assopellettieri costruiremo basi ancora più solide per un comparto che vuole continuare a rappresentare il meglio del made in Italy nel mondo e ha davanti a sé tante sfide impegnative e stimolanti che vanno viste non solo come problemi da affrontare ma anche come opportunità da cogliere”, spiega Briccola.

Carlo Briccola, presidente di Gruppo Giovani – Assopellettieri

Tra le principali tematiche a cui il gruppo è stato chiamato a dare il contributo ci sono la transizione ecologica, la diversificazione energetica e il consolidamento dell’industria 4.0 con una particolare attenzione alla formazione che risulta fondamentale per un comparto in cui il moderno sta alla base della sapienza artigianale.

Entrambi, Assopellettieri e Gruppo Giovani puntano a creare nuovi pellettieri e rafforzare le professionalità lungo tutta la filiera. Tutto questo è stato ideato anche per far fronte alla continua perdita di addetti negli ultimi anni: macchinisti, banchisti, tagliatori e così via.

“Per la prima volta la nostra associazione costituisce un Gruppo Giovani per ispirare e coinvolgere anche chi si è affacciato più recentemente nel mondo della pelletteria continuando spesso una lunga tradizione familiare. Una dinamica che riteniamo essenziale per la crescita e l’evoluzione del nostro settore. Il gruppo sarà parte integrante dell’attività di Assopellettieri, in un’alleanza intergenerazionale virtuosa che unisce esperienza e innovazione, il valore delle lezioni imparate nella nostra lunga storia e quello di scenari futuri da immaginare e costruire. In modo che il comparto sia sempre al passo con i tempi ma senza perdere la sua essenza originaria così preziosa”, sottolinea Franco Gabbrielli, presidente di Assopellettieri.

Franco Gabbrielli, presidente di Assopellettieri