Si tratta di una partnership volta a promuovere modalità di shopping più veloci, semplici e consapevoli quella di Vestiaire Collective e LuisaViaRoma.

“Sostenere iniziative positive, innovative e circolari è un ulteriore ed essenziale passo avanti nel percorso di LuisaViaRoma verso la sostenibilità. Siamo orgogliosi di collaborare con Vestiaire Collective e di vedere la shopping experience con occhi diversi. Dando ai clienti la possibilità di vivere in prima persona la moda circolare, LuisaViaRoma spera di sensibilizzare sempre più persone sull’importanza di acquistare e rivendere capi e accessori di lusso pre-loved e sulla necessità di fare scelte consapevoli”, sostiene Alessandra Rossi, ceo di LuisaViaRoma.

La prima, app di rivendita di moda second-hand leader a livello internazionale e il secondo, uno dei principali fashion e-tailer al mondo, grazie a questa unione, permetteranno ai propri clienti di usufruire di un nuovo servizio di resale tramite un’interfaccia web dedicata e intuitiva.

Il funzionamento è piuttosto intuitivo. Dopo aver inserito tutte le info richieste, ai consumer arriverà un preventivo per il loro prodotto pre-loved entro 48 ore e, una volta che quest’ultimo raggiungerà gli hub di VC, superando i controlli qualità e di autenticazione, riceveranno un pagamento sotto forma di gift card del retail entro quattro giorni lavorativi. Poi, a chiunque utilizzerà questo servizio, il team dedicato offrirà una continua assistenza.

“Siamo entusiasti di collaborare con LuisaViaRoma per mettere a disposizione il nostro servizio e condividere l’interesse per la circolarità, elemento fondamentale per andare verso un sistema moda più sostenibile e rafforzare l’impatto del resale. Continueremo a collaborare e a combattere fianco a fianco insieme a brand e retailer, incoraggiando i loro clienti ad avvicinarsi alla moda circolare dando una seconda vita a capi e accessori che non indosseranno mai più”, afferma Maximilian Bittner, ceo di Vestiaire Collective.

Maximilian Bittner, ceo di Vestiaire Collective

Inizialmente, la piattaforma sarà disponibile solo in Italia ma l’obiettivo è quello di implementare questo servizio in tutta Europa e di ampliare la selezione di marchi di lusso inclusi nel progetto entro la fine del ’22.

Infatti, al momento si possono rivendere borse, scarpe, accessori e prêt-à-porter di 46 brand di abbigliamento luxury femminile quali Balenciaga, Dior, Gucci e Prada.

Si tratta di una parte fondamentale della strategia di LuisaViaRoma “volta a offrire esperienze di acquisto innovative e più consapevoli e porta avanti la missione di Vestiaire Collective di trasformare l’industria della moda per un futuro più sostenibile. Entrambe le aziende, attraverso questa sinergia, intendono raggiungere un pubblico ancora più ampio e rendere la consapevolezza parte integrante del percorso dei loro clienti”, si legge in una nota ufficiale.