In questo articolo si parla di:

Una lettera d’amore per l’oceano, un’ode ai colori, alla bellezza e alle esperienze che ci ispirano e sostengono. Ecco la capsule SS22 di North Sails insieme a Coral Gardeners, che ci è stata raccontata a Pitti 102, da Titouan Bernicot, fondatore e ceo di Coral Gardeners e da Marisa Selfa, ceo di North Sails Apparel.

“Coral Gardeners rappresenta il mio sogno infantile, quello di un bambino che vive su un’isola, convinto che il cambiamento del mondo potesse cominciare riparando un ramo di corallo spezzato. È iniziato come un sogno e, nel 2017, si è trasformato in un progetto di amicizia che ha disegnato i contorni di ciò che oggi è Coral Gardeners: un collettivo di appassionati che si impegnano a salvare la barriera corallina”, ha dichiarato Titouan Bernicot, fondatore e ceo di Coral Gardeners.

Una proposta di capi, per uomo, donna e bambino, sostenibili per l’oceano, che sono stati disegnati pensando agli habitat marini. L’ispirazione di partenza è il mare: le mattine silenziose in attesa dell’onda ideale, l’aria salmastra sulla pelle, il corallo dai colori vividi e brillanti della Grande Barriera Corallina, a Honaunau Bay e Moorea.

La capsule comunica il ruolo dell’oceano come fonte di vita: occupa infatti il 90 per cento dello spazio abitabile sulla Terra, con le barriere coralline che ospitano un quarto di tutta la vita marina e un’incredibile varietà di specie. L’oceano rappresenta i polmoni del nostro pianeta in quanto ci fornisce il 70 per cento dell’ossigeno che respiriamo. Non possiamo restare a guardare pensando che il 90 per cento delle barriere coralline rischia di morire entro il 2050.

25 pezzi fanno parte della collezione, sviluppati con grande attenzione, tenendo in considerazione funzionalità, stile e impatto ambientale. Dal cotone organico al piquet, allo chiffon e alla Lycra riciclati, dal jersey di cotone Seacell al cotone Seacell: tutti i materiali sono stati scelti con cura. I capi in Seacell sono realizzati utilizzando alghe coltivate nei fiordi islandesi e il tessuto è completamente biodegradabile.

Marisa Selfa, ceo di North Sails Apparel, ha commentato: “Il team di Coral Gardener è per me una fonte ispirazione. Ci hanno consentito di sostenere il mantenimento di una barriera corallina sana, contribuendo così alla conservazione dell’oceano. Un progetto iniziato ora e pensato per durare nel tempo. E sono molto grata a loro per questo”.

La collezione sostiene direttamente l’attività di Coral Gardeners, un’associazione formata da giovani biologi, attivisti e amanti del mare, che nella Polinesia francese, sull’isola di Moorea, si dedica al ripristino e alla salvaguardia della barriera corallina attraverso la creazione di una vera e propria Coral Nursery. Coral Gardeners nasce come il sogno di un gruppo di polinesiani francesi che hanno già piantato 15.000 coralli con l’obiettivo di piantarne un milione. Per ogni acquisto superiore a 150 euro si adotta un corallo: viene infatti piantato un corallo nuovo, scelto per sopravvivere all’aumento delle temperature.