È PLUG-MI il festival promosso da Fandango Club Creators che celebra la cultura urban. E anche quest’anno, dopo tre anni, partnership con MICAM Milano, torna a settembre (dal 10 all’11) all’interno della nuova location milanese di Superstudio Più, nello storico quartiere di Tortona.

L’obiettivo è quello di mettere in scena le novità più creative e fuori dagli schemi dal mondo dell’arte, della musica, dello sport e della moda ed essere un place to be per ogni hypebeast.

Quattro sono le parole chiave – visione senza confini, inclusione, collettività e talento – con lo scopo di unire in un unico evento fashion, musica, arte, food&beverage e sport, riunendo tutta la industry della urban culture.

In uno spazio di oltre 4.000 mq, tutti gli appassionati dello streetwear (e non solo) potranno scoprire le ultime novità del mondo urban, prendendo parte a eventi live come le performance dei rapper italiani Shiva e Rhove, di Dj Slait & Miles e i Planet Funk. Oltre a dj-set, esibizioni sportive, workshop, talk con i protagonisti della cultura urban e collezioni speciali con AW LAB che sarà official partner.

“Il mercato attuale richiede formule nuove, emozionali e mirate rispetto al target di riferimento. Per questo PLUG-MI darà voce a nuove idee, incoraggerà punti di vista originali e tendenze che si distinguano dalla massa. Continueremo a celebrare come abbiamo fatto in passato le sneakers, ma soprattutto i vari aspetti che la subcultura dello streetwear può offrire, con una piattaforma capace di raccogliere le esigenze di tutti i principali brand e creare un canale diretto tra gli appassionati e i nuovi prodotti in uscita per le collezioni FW 22. Un’occasione unica d’ingaggio e ascolto delle nuove generazioni, per fare di Milano la capitale europea dello sportswear e del lifestyle”, afferma Domenico Romano, ceo di Fandango Club Creators, la società di Campus Fandango Club che cura il concept event.