In questo articolo si parla di:

Nato dalla mente creativa di Andrea Semeghini, Vanadio23 è un brand italiano indipendente che punta a spronare le persone ad abbracciare con ironia la propria sessualità e a liberarsi delle norme attraverso l’abbigliamento.

Il marchio, nella giornata del 15 ottobre, organizzerà negli spazi di Combo a Venezia, l’evento “Laud End Praud” per sostenere la comunità LGBTQ+. Questo si suddividerà in diversi momenti, tutti accomunati dal medesimo obiettivo: porre un focus particolare sui diritti e l’inclusione.

Tutto partirà con un workshop che coinvolgerà gli studenti di Design della Moda e Arti Multimediali dell’Università IUAV che si immergeranno, insieme alla label, nella rivisitazione di una delle illustrazioni dell’artista.

Al termine sarà allestita una mostra con i diversi artwork degli studenti e l’opera di Vanadio23, che rimarranno in esposizione negli spazi di Combo.

Durante questa iniziativa verrà, inoltre, presentata la collezione “Praud”: una capsule collection che richiama i colori della bandiera arcobaleno. I soggetti sono sketch che illustrano la sessualità e l’amore in tutte le sue forme.

Successivamente, nel pomeriggio, seguirà un talk che illustrerà lo stato dei diritti civili in Italia e che prenderà in esame Venezia, città internazionale ma che rimane tutt’oggi priva di un proprio Pride.

L’evento vuole essere in primis un momento di riflessione, ma anche una grande festa aperta a tutta la città, per questo seguiranno momenti di comicità e infine, dall’aperitivo in poi, dei DJ set.

Si tratta di un progetto che vuole essere un pretesto per ricordare a tutti che in tema di diritti c’è ancora molto da fare e, per questo, parte del ricavato dell’evento sarà devoluto in beneficenza a “Gay Help Line”.

Quest’ultima è un’associazione che accoglie le richieste di ascolto e supporto di tutte le persone LGBTQ+ e gestisce la prima casa-famiglia in Italia.