In questo articolo si parla di:

Londra, dove è nato tutto e il prossimo 13 maggio  sarà la città scelta per ospitare la presentazione della nuova collezione Cruise 2025, firmata Gucci.

La decisione fa riferimento al profondo legame del brand con la capitale britannica, strettamente legata all’heritage del marchio. Offre nuove opportunità di scoprire e approfondire il ruolo fondamentale che Londra ha svolto nel creare ciò che Gucci rappresenta oggi. Fa luce sul corso della sua storia come emblema dell’artigianato mondiale, della creatività visionaria e del design fresco e innovativo.

Il legame speciale tra Gucci e Londra

Si può dire che le origini di Gucci nascano nella capitale britannica nel 1897, quando il giovane e sconosciuto Guccio Gucci trovò l’impiego di facchino e lift boy presso il prestigioso ed esclusivo Savoy Hotel. 

Trasportando i bagagli dei ricchi ospiti e girando l’hotel per raggiungere le loro lussuose camere, Guccio trova negli ospiti le sue muse ispiratrici che azionano nel suo cervello una reazione a catena che oggi ci lascia una delle Maison più importanti del mondo. Gucci conosce da vicino i gusti e lo stile di vita dell’élite internazionale, e assimila per osmosi creativa nuove idee, orizzonti più ampi e la capacità di rinnovarsi continuamente.

Travolto da queste esperienze, si lascia ispirare dalle cose che ha visto per fare del suo nome un simbolo per la valigeria. Gucci tornò a Firenze nel 1921 e fondò l’omonima pelletteria, a cui seguì l’apertura del primo negozio Gucci in via della Vigna Nuova.

Il brand

Gucci è uno dei più importanti brand di lusso. In procinto del centenario, la Maison è proiettata nel futuro, modellando a suo piacimento il concetto di lusso all’insegna dei valori quali creatività, tradizione, artigianalità e innovazione.

Gucci fa parte del gruppo Kering, che racchiude alcuni tra i più importanti brand nei settori moda, pelletteria, gioielli e occhiali.