In questo articolo si parla di:

“La scuola ha rappresentato per me, diversi anni fa, un momento magico e illuminante di condivisione. Tornarci rinnova questa sensazione”. È con un grande entusiasmo che il designer e direttore creativo Marco De Vincenzo accoglie il nuovo incarico di “mentore” all’Istituto Europeo di Design (IED). Lì segue circa cinquecento studenti dei corsi triennali in Fashion Design e Shoes and Accessories Design.

Classe 1978, diplomato allo IED nel 2000, fondatore dell’omonimo marchio, creative director di Etro e head designer della pelletteria di Fendi. Marco De Vincenzo vede in questa mentorship un ricambio generazionale: “Oggi penso di avere l’esperienza che non avevo allora e di poterla donare agli altri, così come altre persone hanno fatto con me: è come un passaggio di consegne”.

De Vincenzo incontrerà gli aspiranti designer IED in sessioni specifiche, riflettendo su temi in grado di stimolare la definizione dei concept su cui gli studenti dovranno costruire le proprie collezioni e supportare lo sviluppo.

“Non poteva che essere lui: Marco de Vincenzo porta con sé una visione colta della moda, composta da tutta una serie di elementi che poi effettivamente trasferisce in ciò che disegna. Oltre che dal punto di vista creativo, è straordinario anche umanamente, una persona con la giusta capacità di ascolto e di interazione empatica: un grandissimo valore, anche nella moda”, commenta Olivia Spinelli, head of IED Milano Fashion School.

Carriera

De Vincenzo inizia la sua carriera molto presto, entrando a 21 anni nell’Ufficio Stile di Fendi, dove mantiene il ruolo di leather goods head designer. Nel 2009 dà vita al suo marchio di prêt-à-porter, debuttando con la sua prima collezione nella settimana dell’Alta Moda di Parigi. Nel luglio dello stesso anno vince il premio del concorso “Who Is On Next”, ideato dalla direttrice di Vogue Italia Franca Sozzani. Due mesi dopo inizia a sfilare nel calendario ufficiale della fashion week di Milano.

Nel 2014 sigla un accordo di joint venture con il gruppo LVMH per lo sviluppo del brand Marco De Vincenzo, conclusosi nel 2020. Nel febbraio 2022 presenta il suo primo progetto di upcycling, che chiama Sùperno. A giugno viene nominato Direttore Creativo di Etro per le linee donna, uomo, kids e eyewear.