In questo articolo si parla di:

La Filiera Pelle di Confindustria Moda ha annunciato alcuni dati economici relativi all’anno 2023 in occasione dell’inaugurazione a Fiera Milano Rho delle fiere moda e accessori Micam Milano, Mipel, TheOneMilano e Lineapelle. Organizzate dalle associazioni Federate in Confindustria a Milano, con la presenza del Ministro delle Imprese e del made in Italy Adolfo Urso.

Il fatturato delle aziende della Filiera Pelle raggiunge 33 miliardi di euro, testimoniando il consolidamento dell’industria dopo il periodo post pandemia.

L’export, nel periodo gennaio-ottobre 2023, ha superato i 22,8 miliardi di euro (+1,1% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente) mentre l’import è diminuito a 10,5 miliardi (-0,4%).

Filiera Pelle: consolidamento per l’industria

I principali mercati di destinazione del prodotto pelle italiano sono: Francia (3,844 miliardi di euro, +18,2% rispetto ai primi 10 mesi del 2022), Stati Uniti (2,368 miliardi di euro, -2,1% rispetto ai primi 10 mesi del 2022), Svizzera (2,355 miliardi di euro, -35,4% rispetto ai primi 10 mesi del 2022), Germania (1,733 miliardi di euro, + 1,2% rispetto ai primi 10 mesi del 2022) e Cina (1,528 miliardi di euro, + 20,6% rispetto ai primi 10 mesi del 2022).

“Presentiamo oggi dati preconsuntivi di un comparto che cresce nell’internazionalizzazione e che contribuisce in maniera significativa al saldo commerciale positivo del Paese, grazie alla qualità, al design e al saper fare di eccellenza delle nostre aziende. Ma è anche un comparto fatto di tante piccole e medie imprese che fanno difficoltà a competere sui mercati internazionali. Il rapporto tra costo del lavoro e retribuzioni nette è un problema, ed è importante facilitare il ricorso al credito per le piccole e medie imprese. Ci auguriamo di trovare supporto per le nostre aziende, per metterle nelle migliori condizioni di competere sui mercati globali come possono fare. Confindustria Moda è al loro fianco, è in fiera accanto alla filiera unita che si fonda sul settore produttivo della pelle da monte a valle. La Federazione è piena di energia e di programmi perché questo comparto, riconosciuto in tutto il mondo per quanto concerne la moda e gli accessori, ha tanto da esprimere”, ha dichiarato Annarita Pilotti, presidente di Confindustria Moda.