In questo articolo si parla di:

Upcycling the Oceans nasce in Spagna nel 2015 da Fondazione Ecoalf, iniziativa promossa dall’omonimo brand nato nel 2009, sostenitore di una moda responsabile. Dal respiro internazionale l’iniziativa Upcycling the Oceans è stata implementata anche in Tailandia, Grecia, Italia e Francia.

“Nel 2015 ho avuto l’occasione di imbarcarmi su un peschereccio e vedere con i miei occhi la quantità di rifiuti che finiscono nel fondo dell’oceano. Da questa esperienza è nata la Fondazione Ecoalf”, ha dichiarato Javier Goyeneche, fondatore di Ecoalf.

Dalla sua nascita, la Fondazione Ecoalf ha recuperato più di 1.450 tonnellate di rifiuti grazie all’aiuto di più di 4.200 pescatori che quotidianamente collaborano al progetto come volontari, recuperando la spazzatura intrappolata nelle loro reti.

I rifiuti vengono depositati in appositi contenitori presso il porto e periodicamente trasportati agli impianti di trattamento per la cernita. I vari materiali selezionati vengono riconvertiti in materia prima. In particolare, i rifiuti plastici vengono trasformati in scaglie e pellet, pronti per una nuova vita.

La Fondazione Ecoalf sta attualmente lavorando alla sua espansione in altri paesi del bacino del Mediterraneo.

Per ogni prodotto venduto del marchio Ecoalf, il 10% verrà donato all’omonima Fondazione.