In questo articolo si parla di:

Giovanna Ceolini è stata confermata presidente di Assocalzaturifici dall’ Assemblea degli associati. Sostenibilità, digitalizzazione, innovazione e made in Italy, con un focus sulla formazione per fare del calzaturiero un comparto attrattivo per i giovani. Sono queste le linee guida dell’Associazione fino a giugno 2027, con oltre 450 aziende iscritte.

“È davvero con grande emozione che affronto questo mio mandato. Ci attende un lavoro impegnativo. Dobbiamo rispondere a una congiuntura non semplice, in un quadro geopolitico dominato dall’incertezza, con iniziative e progetti che sostengano le nostre imprese sui mercati internazionali. Oggi più che mai è importante rimettere al centro gli interessi del settore e quindi la nostra Associazione. Questo lo possiamo fare tornando ad un dialogo e ad un confronto franco e costruttivo. In questo non sarò sola, ma supportata da una squadra composta da professionisti di indubbio valore”, commenta Ceolini.

Giovanna Ceolini

Ad affiancare la presidente, Giuseppe Baiardo, vice presidente per Formazione e Orientamento, Luisa Benigno, vice presidente per la Cultura d’Impresa e le Strategie Produttive, Giuseppe Camerlengo vice presidente per gli Affari Internazionali e Valentino Fenni vice presidente per Russia, Area C.S.I. e Made in Italy.

Tra gli altri obiettivi: la valorizzazione delle aziende terziste, meglio conosciute come CDMO (contract development and manufacturing organization), la riorganizzazione dei padiglioni, il potenziamento dell’area MICAMX e il consolidamento del CIMAC, laboratorio specializzato che assicura la qualità e l’eccellenza del prodotto e la conformità agli standard globali.  Uno schema che sensibilizza le imprese all’adozione di una strategia completa sulla sostenibilità lavorando sui processi interni, la tracciabilità della filiera, la raccolta e l’organizzazione delle informazioni con un sistema di procedure di miglioramento e avanzamento rispetto ai più diffusi parametri e standard internazionali.